Una parte degli oggetti esposti
Una parte degli oggetti esposti

Dal 24 giugno al 7 luglio 2020 presso lo spazio espositivo “Private Banking” – Cassa di Risparmio di Ravenna ex negozio Bubani in piazza del Popolo l’Agesci (Associazione Guide E Scouts Cattolici Italiani) e il Masci (Movimento Adulti Scouts Cattolici Italiani) saranno protagonisti di una mostra sullo scautismo con l’indicazione delle sedi dei gruppi  in cui esso è presente nella nostra città.

La Cassa di Ravenna S.p.A., nell’ambito delle iniziative di valorizzazione del collezionismo privato, ospita presso le proprie vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani) di piazza del Popolo n.30, fino al 7 luglio prossimo, la mostra su “Semel Scout, Semper Scout”, Scout una volta, Scout per sempre.

Si tratta di un’esposizione di oggettistica, divise e fotografie che riguardano l’attività dei gruppi Agesci di Ravenna e rappresenta solo in minima parte la ricca produzione realizzata dalle associazioni scout e guide.

Lo scoutismo nasce da un’intuizione di Lord Baden Powell in Inghilterra a fine 1800. È un movimento giovanile che propone esperienze educative, comunitarie, per una crescita armonica della persona e della sua spiritualità, della salute e forza fisica, del senso di servizio verso il prossimo, della formazione del carattere, per educare buoni credenti e buoni cittadini. In Italia nasce in Italia nel 1974 e conta oggi circa 185.000 iscritti su tutto il territorio nazionale.

A Ravenna lo scoutismo nasce con un primo gruppo di pochi ragazzi nel 1918, ma il Reparto ASCI Ravenna 1, con sede presso il Ricreatorio Arcivescovile, viene ufficialmente riconosciuto nel 1922. Oggi conta 5 gruppi AGESCI con circa 700 iscritti nella sola area urbana di Ravenna.

Per la parte “storica”, la mostra è corredata dal ricco materiale documentario che parte dal 1910  della collezione Vittorio Pranzini, relativo allo scautismo maschile in Italia e dalle collezioni Teresa Coccari e C. Suprani per quanto riguarda il guidismo ossia lo scautismo femminile.  Il materiale esposto rappresenta solo in minima parte la vasta produzione realizzata dalle associazioni scout e guide dalla fondazione ad oggi