Altri 1406 test sierologici sono stati effettuati nelle ultime 24 ore

Una nuova positività e un decesso nell’aggiornamento della diffusione del virus nella nostra provincia, in base ai dati contenuti nel bollettino quotidiano. Il nuovo positivo è un uomo, sintomatico e ricoverato non in terapia intensiva. Il totale sale, quindi, a 1050. Si è verificato inoltre, purtroppo, il decesso di una paziente di 97 anni, da tempo ricoverata. Si registrano, infine, 3 nuove guarigioni complete.
Per un dato più a lungo termine, si aggiunge che a ieri le persone completamente guarite ammontavano a 927 (14 delle quali nell’ultima settimana), mentre i pazienti ancora in malattia (casi attivi) erano 34 (2 in meno rispetto a lunedì 22 giugno); di questi pazienti 11 ricoverati e 23 in isolamento domiciliare, di questi ultimi 15 asintomatici e 8 con sintomi compatibili con tale regime.
Sono, infine, 72 le persone in quarantena e sorveglianza attiva in quanto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall’estero.

Supera quota 5000 il totale dei casi di positività dall’inizio della pandemia in Romagna: esattamente 5003, per effetto dei 5 nuovi casi, dei quali 3 a Cesena (totale 799), e uno a Rimini (totale 2195), mentre Forlì resta fermo a 959.

Gurdando, invece, all’intero territorio regionale, sono emersi 20 nuovi casi (il totale adesso è di 28.492), di cui 16 persone asintomatiche individuate attraverso l’attività di screening regionale, condotta con 6.093 tamponi e 1406 test sierologici.

La situazione in provincia di Bologna Per quanto riguarda il focolaio individuato nell’azienda di logistica Bartolini, i casi di positività ad oggi individuati dalle autorità sanitarie  – tra lavoratori del gruppo e loro familiari o conoscenti  – sono 113, di cui 87 asintomatici. Sono invece 10 gli ospiti del centro di via Mattei, sempre nel Bolognese, risultati positivi.  Si  tratta di persone tutte asintomatiche in isolamento in strutture residenziali dedicate, mentre 27 – individuate come contatti stretti –  sono  in isolamento nella stessa struttura.

Infine, dopo che un’educatrice del centro estivo dell’Istituto Collegio San Luigi di via D’Azeglio, è risultata positiva al virus, il Dipartimento di sanità pubblica, a seguito dell’indagine epidemiologica, ha disposto l’isolamento dei contatti stretti. L’Istituto ha deciso, in via precauzionale, di sospendere temporaneamente l’attività e lo stesso gestore del centro ha avviato l’esecuzione del tampone offrendolo volontariamente a tutti gli operatori.

Tornando alla situazione sul territorio regionale, le nuove guarigioni sono 37 per un totale di 23.222, l’81,5% dei contagiati da inizio crisi. Scendono i casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, che a oggi sono 1.010 (22 in meno rispetto a ieri), le persone in isolamento a casa sono complessivamente 890, 19  in meno rispetto a ieri, l’88% di quelle malate. I pazienti in terapia intensiva sono 12, come ieri, quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 108 (-3).

Purtroppo, si registrano 5 nuovi decessi (due uomini e tre donne), tra cui la97enne di Ravenna e una a Rimini. Complessivamente, in Emilia-Romagna i decessi sono arrivati a quota 4.260.