Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Altre quattro nuove positività, nel nostro territorio, tutte nel comune di Ravenna, nel bilancio quotidiano della diffusione del Coronavirus. Riguardano 4 uomini in isolamento domiciliare, scoperti con il contact tracing; 3 sono asintomatici, 1 ha leggeri sintomi. Il totale a Ravenna sale così a 531 casi, mentre la provincia raggiunge quota 1141: in tutta le regione solo Ferrara conta meno casi dall’inizio della pandemia. Non ci sono decessi, mentre si registrano 7 guarigioni complete.

In Romagna le ultime 24 ore fanno emergere uno dei dati più alti del mese di luglio: ben 19 nuovi casi, per un totale di 5216. Altri nove casi nel riminese – 8 di questi riguardano lavoratori stranieri di una ditta della logistica nell’ambito di un focolaio circoscritto e sotto controllo. Tutti i nuovi contagiati si trovavano infatti già in isolamento – per un totale di 2268, cui si aggiungono tre positività a Cesena (827) e tre a Forlì (980).

E sommano a 63 le nuove positività in tutta l’Emilia-Romagna (secondo dato più alto del mese di luglio, dopo i 71 del 12 scorso). Il totale arriva così a quota 29.413. Di questi 63, 45 sono persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali, e 47 si concentrano in 4 province dove si sono sviluppati focolai o dove si sta registrando un’alta incidenza dei rientri dall’estero.

I guariti salgono a 23.758 (+39): l’81% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.372 (22 in più di ieri). Incremento di 24 unità nel numero delle persone in isolamento a casa che adesso sono complessivamente 1.289, mentre sono 83 i pazienti ancora ricoverati tra reparti Covid (79) e terapie intensive (appena 4).

Purtroppo, si registrano due decessi: si tratta di due uomini, uno della provincia di Bologna e uno di quella di Rimini.