Il territorio provinciale di Ravenna chiude il mese di luglio con 5 nuove positività: due uomini e tre donne, tutti in isolamento domiciliare. Solo uno di questi pazienti ha lievi sintomi. Quattro sono stati sottoposti a tampone mentre erano già in isolamento domiciliare in quanto rientrati dall’estero; l’altro è emerso da contact tracing. Il conteggio totale è, dunque, di 1160 contagi: di questi, 110 sono relativi a questo mese; una somma ben più alta del totale dei due mesi precedenti (46 a maggio e 22 a giugno). Il comune di Ravenna sale a quota 542, un totale sul quale il mese di luglio incide con 78 nuove positività (tra maggio e giugno furono appena 21). Evidente, come anche per l’intera regione, l’impatto dell’attività di contact tracing sul territorio, anche se sul bilancio del mese incidono anche i casi dei bengalesi e senegalesi rientrati dai loro Paesi.

Oggi non si registrano decessi (un trend che ha caratterizzato tutto il mese di luglio) e si segnala 1 guarigione completa.

In Romagna, l’ultimo dato del mese di luglio registra 10 nuove positività: oltre alle 5 del ravennate ci sono le tre del riminese (2.303 il totale) e le 2 del forlivese, ormai vicino a quota mille (994 a oggi). Invariato il dato del cesenate (830). Il totale a oggi dei contagi è di 5.287.

In Emilia-Romagna si sono registrati 36 nuovi casi nelle ultime 24 ore, dei quali 21 riguardano persone asintomatiche, individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali, condotta attraverso l’effettuazione di quasi 11mila tamponi e 1440 test sierologici. Il totale è di 29.670
(con quasi 500 casi in più a luglio rispetto al mese scorso). Un dato che l’assessore regionale alle Politiche per la Salute, Raffaele Donini, commenta così: “Nel mese di luglio su quasi mille casi di cittadini risultati positivi al Covid in Emilia-Romagna solo il 15% di loro si sono positivizzati, con sintomi, senza che fossero stati preventivamente isolati al loro domicilio o nelle strutture alberghiere messe a loro disposizione e testati con il tampone naso-faringeo. La battaglia non è ancora vinta, serve attenzione e responsabilità da parte di tutti, ma stiamo sempre di più rafforzando l’attività che ci permette di individuare gli asintomatici”.

I guariti salgono a 23.885 (+11). I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.496 (25 in più rispetto a ieri) e sono invece 31 in più le persone in isolamento a casa, per un totale di 1.433. Ci sono, infine, 63 pazienti ricoverati: 59 nei vari reparti Covid della regione e 4 nelle terapie intensive.

Nessun nuovo decesso rispetto a ieri (in totale sono 4.289, di cui 29 a luglio: erano 146 a giugno). I giorni nel mese di luglio senza vittime in regione sono 14.