Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Sull’asse Ravenna-Cervia continuano a emergere nuove positività, legate a persone rientrate dall’estero: 5 gli ultimi casi (totale 1078), di cui 2 nel comune di Ravenna, che sale a quota 482, e altrettante a Cervia (il totale qui è di 86 contagi): tutti uomini, tutti asintomatici e già in isolamento domiciliare. Per il sesto giorno di fila non si segnalano decessi, e per il terzo giorno nessuna guarigione.

Guardando ai dati della Romagna, l’ultimo aggiornamento registra sette casi: ai 5 del territorio ravennate si aggiungono, infatti, un caso a Rimini (2200 il totale) e uno a Cesena (808), mentre il forlivese resta fermo a quota 962, determinando così il totale di 5.048.

Nell’intero territorio dell’Emilia-Romagna, si sono registrate altre 38 positività (il totale ora, dall’inizio della diffusione del virus, è salito a 28.675), di cui 33 persone asintomatiche individuate nell’ambito del contact tracing e dell’attività di screening regionale, portata avanti con 2.371 tamponi e 1193 test sierologici. L’effetto di questa massiccia campagna si evidenzia nel numero delle persone in isolamento a casa, altre 33, che portano il totale a 965, il 90,7% di quelle malate, e dei casi attivi, cioè i malati effettivi, saliti a quota 1064 (+35).
pazienti in terapia intensiva restano 9, quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 90 (2 in più rispetto a ieri). Appena 3 le guarigioni complete: un numero così basso non si verificava dal 14 marzo scorso. Il totale adesso è di 23.343, l’81,4% dei contagiati da inizio crisi.

Infine, per la seconda volta in questo mese, non si registrano decessi in tutta l’Emilia-Romagna. Il numero totale resta quindi 4.268.

.