Il Cardinal Ersilio Tonini

Un annunciatore, capace di mettere il “seme buono” del vangelo in ogni situazione. Così martedì mattina in Cattedrale l’arcivescovo di Ravenna-Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni, ha ricordato il Cardinal Ersilio Tonini, suo predecessore alla guida della Diocesi dal ’75 al ’90 nel settimo anniversario della morte.

“Il suo modo di annunciare il Vangelo, la sua capacità di dialogo con tutti ha avuto risonanza anche nei media. Riusciva a mettere il ‘seme buono’ del vangelo in ogni situazione. E non è cosa da poco”.

“Un compito di tutti, quello di annunciare la Parola”, ha ricordato l’arcivescovo: “In una società che manda tantissimi messaggi, spesso quello che manca è proprio un messaggio buono, la buona notizia. E quindi dobbiamo essere noi i responsabili della diffusione dell’annuncio della Parola. Tonini è stato un esempio: a noi il compito di raccoglierlo