Foto ANSA/SIR

Nella giornata di ieri l’area dell’America Latina e dei Caraibi ha superato i 4 milioni di contagi da Covid-19 e i 170mila morti, in una giornata nuovamente drammatica per il Brasile (67mila nuovi contagi, triste record giornaliero, e 1.300 morti circa), ma anche per il Messico (oltre 6mila contagi e quasi 800 morti) e per la Colombia (circa 7mila nuovi contagi). Sempre in Brasile, intanto, il presidente Jair Bolsonaro si è nuovamente sottoposto a tampone, due settimane dopo la prima positività, e risulta ancora contagiato, pur in buone condizioni di salute.

Il numero totale dei contagiati nell’area, secondo la ricognizione del Sir, è di 4.069.206 positivi e di 174.091 morti accertati.
Questo, in dettaglio, il bilancio dei principali Paesi: Brasile 2.231871 positivi e 82.890 decessi, Perù 366.550 e 17.455, Messico 362.274 e 41.190, Cile 366.402 e 8.722, Colombia 218.428 e 7.373, Argentina 141.900 e 2.588, Ecuador 77.257 e 5.418, Bolivia 64.135 e 2.328, Repubblica Dominicana 56.043 e 1.005, Panama 55.906 e 1.180. Diffuso dalla Repam anche l’aggiornamento rispetto alla regione della Panamazzonia: secondo il monitoraggio i casi confermati sono 653.331, le vittime 18.939. Nelle riserve indigene i nativi contagiati accertati sono 22.921, i morti 1.104. Le etnie coinvolte sono circa 190 (Agensir).