Martino Fanti
Martino Fanti

Saranno celebrati giovedì 2 luglio alle 10.30 nella chiesa dell’Opera di Santa Teresa i funerali di Martino Fanti, ravennate, deceduto lunedì 29 giugno a 94 anni. Una scelta non casuale, perché Martino Fanti è stato a lungo un prezioso collaboratore dell’Opera.

“Era cugino di suor Rina Molducci – afferma suor Anna Morandi, superiora della congregazione religiosa fondata da don Angelo Lolli e che ancora sono in servizio all’Opera -. Si occupava insieme a lei di tenere in ordine i conti dell’Opera e lo faceva scrivendo tutti i verbali a mano, con tanta passione e dedizione”. Martino Fanti è stato anche segretario del consiglio di amministrazione dell’Opera, dove ha portato la sua esperienza maturata negli anni di lavoro in banca.

 “Era grande amico di don Matteo Solaroli, ai tempi in cui egli era alla guida dell’Opera – aggiunge don Alberto Graziani, l’attuale direttore, che presiederà il rito funebre – e lo aiutava spesso, espletando per lui tanti compiti, soprattutto di carattere burocratico. Ed era amico anche di monsignor Ersilio Tonini. Credo che Martino rappresenti, con il suo esempio, la sua testimonianza, una realtà di volontariato e di gratuità che nel mondo di oggi si fatica a ritrovare. Aveva un modo genuino di avvicinarsi alle persone che favoriva la nascita di rapporti veri, di amicizie autentiche. E poi il suo lavoro, fatto con serietà e con il cuore, rendeva più semplice quello prezioso che don Matteo Solaroli ha svolto a favore di tante persone bisognose, come direttore dell’Opera di Santa Teresa”. Martino Fanti lascia la moglie Lia e i figli Pier Angelo, Maria Grazia, Andrea e Giovanni. Dopo il rito funebre sarà sepolto nel cimitero di Gambellara.