Sulla pagina

Risorse in arrivo per le associazioni del terzo settore dell’Emilia-Romagna in sofferenza per il lockdown e i costi extra sostenuti per l’emergenza in attivo. La Giunta Bonaccini ha approvato un bando da 2,5 milioni di euro a favore di associazioni di volontariato (con almeno 30 soci) e promozione sociale (con almeno 100 soci), comprese le società sportive (iscritte al registro regionale), che potranno fare domanda dal 3 agosto all’11 settembre.

I contributi, fino a un massimo di 5.000 euro, serviranno per sostenere le spese sostenute tra l’8 marzo e il 31 agosto per affitto degli immobili, acquisto di dispositivi di protezione individuale, igienizzazione degli ambienti e costi per il personale. Le risorse vengono dai fondi ad hoc messi a disposizione delle Regioni dal Ministero del Lavoro e Politiche sociali. A livello provinciale, le risorse sono cosi’ distribuite: a Bologna 557.841 euro; a Modena 415.632 euro; a Reggio-Emilia 268.099 euro; a Parma 253.933 euro; a Forli’-Cesena 235.095 euro; a Ravenna 222.639 euro; a Ferrara 191.154 euro; a Rimini 164.531 euro; a Piacenza 153.817 euro. “La Regione- sottolinea la vicepresidente Elly Schlein- e’ a fianco di un settore che necessita di forme concrete e urgenti di sostegno per consentire lo svolgimento delle attivita’ in sicurezza, anche dopo la fase emergenziale”.  In Emilia-Romagna sono attive nel complesso 2.893 organizzazioni di volontariato e 4.913 associazioni di promozione sociale (Dire).