Il Cardinale Ersilio Tonini
Il Cardinale Ersilio Tonini

Martedì 28 luglio alle 8, nella Cattedrale di Ravenna, l’Arcivescovo monsignor Lorenzo Ghizzoni celebrerà la Santa Messa in occasione del settimo anniversario della morte del Cardinale Ersilio Tonini, che fu chiamato a reggere l’antica archidiocesi di Ravenna e la diocesi di Cervia (poi unite il 30 settembre 1986), il 22 novembre del 1975, succedendo a monsignor Salvatore Baldassarri. Fu alla guida della diocesi per quindici anni. Il 15 dicembre del 1990 in Cattedrale a Ravenna, dopo aver affidato il pastorale a monsignor Luigi Amaducci, suo successore, monsignor Tonini pronunciò parole che sono rimaste nel cuore dei ravennati: “Permettetemi di continuare ad amarvi”.

Da allora, prosegui nella sua attività, in particolare insegnando filosofia e teologia alle religiose e ai giovani, predicando gli esercizi spirituali, scrivendo articoli su “Avvenire” e su altri giornali, portando la testimonianza della sua esperienza sacerdotale e della sua saggezza pastorale in tante trasmissioni televisive. Fu creato cardinale da Giovanni Paolo II nel Concistoro del 26 novembre 1994. Il Cardinale Ersilio Tonini è morto a Ravenna, all’Opera di Santa Teresa dove risiedeva, il 28 luglio 2013, pochi giorni dopo il suo 99.mo compleanno.

Per approfondire la figura del Cardinale Tonini, con un’articolo che riporta la testimonianza di una giovane che ha collaborato con lui si può consultare l’articolo: Tonini e i giovani: “Quella volta che regalò un coniglio a mio fratello con problemi di salute”