Secondo andamento anomalo, per quanto riguarda le nuove positività, nel territorio provinciale: dopo i 6 casi del 17 giugno, ecco i 4 di oggi, tutti uomini, tre dei quali legati a contatti con casi accertati e 1 a seguito di screening, che fanno salire il totale a 1054. Oggi non si registrano decessi né guarigioni.

E dopo giorni di andamento lento, anche la Romagna deve riscontrare un aumento improvviso delle nuove positività, ben 10, per un totale complessivo di 5014. Oltre alle 4 a Ravenna, ci sono stati 2 nuovi casi a Forlì (961 il totale), 3 a Cesena (ora sono 802) e uno a Rimini, che raggiunge quota 2.197.

Passando, invece, ai dati dell’intera Emilia-Romagna si sono registrati 27 nuovi casi di positività, di cui 16 persone asintomatiche, individuate attraverso l’attività di screening regionale, condotta con 4862 tamponi (si è varcata la soglia dei 500mila, con 504.288) e 1553 test sierologic, per un totale dei contagi che è salito a 28.535.

Si registrano altre 25 guarigioni, per un totale di 23.267, l’81,5% dei contagiati da inizio crisi.
Per quanto riguarda gli altri dati, a fronte di segni + alla voce casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, con un malato in più (il totale adesso è di 1.003) e alla voce persone in isolamento a casa (10 in più, ora ce ne sono 898), c’è un calo dei ricoverati nei reparti Covid (-8, i pazienti sono oggi 96) e nelle terapie intensive che per la prima volta scendono sotto quota 10, grazie a una dimissione.

Purtroppo si è registrato un decesso, una donna, in provincia di Reggio Emilia. Complessivamente, in Emilia-Romagna i decessi sono arrivati a quota 4.265.