Max De Bernardi è grande conoscitore del country blues, mentre Veronica Sbergia è cantante e ukulelista

Una due giorni dedicata alla musica americana delle origini, tra blues, country,  folk, ragtime e swing. Al BagnOsteria Tarifa di Porto Corsini nell’ambito di Spiagge Soul, il festival diffuso organizzato da Blues Eye, arrivano oggi Max De Bernardi & Veronica Sbergia (alle 22), un duo che ha fatto dell’esplorazione delle sonorità roots statunitensi la sua missione, tra chitarre resofoniche e washboard, e una voce che dopo aver spaziato tra jazz, soul e funk ha trovato nel blues primordiale la sua ragion d’essere. Alla loro esibizione seguirà poi quella di Roberto Luti & Elisabetta Maulo, che arrivano da esperienze come Playing for change e Betta Blues Society (giovedì 30, info sempre allo 0544 446859).

Max De Bernardi & Veronica Sbergia. Max De Bernardi, grande conoscitore del genere country blues, esplora un territorio musicale compreso tra il piedmont blues e il ragtime suonando, oltre alla chitarra acustica e resofonica, anche il mandolino e l’ukulele. Si è formato musicalmente alla fine degli anni ’70 ascoltando i grandi maestri del country blues Blind Blake, Leadbelly, Rev, Gary Davis, Sam Chatmon, Son House, Mississippi John Hurt, forgiando ben presto uno stile personalissimo.
Veronica Sbergia è cantante, ukulelista e suonatrice di washboard. La versatilità della sua voce l’ha in passato portata a cimentarsi nei più disparati generi musicali, dal pop al folk passando per soul, funk e jazz, ma è nel blues che trova la sua espressione ideale. Nell’arco degli ultimi anni infatti si è concentrata sullo studio e la ricerca del blues delle origini.
Insieme, nel 2009, danno vita al progetto Veronica & The Red Wine Serenaders, ensemble acclamato dalla stampa specializzata nazionale come “la più bella realtà europea in fatto di country-blues, ragtime, hokum e jugband music” (Il Buscadero), si aggiudicano il 1° posto all’European Blues Challenge nel 2013 e sono stati selezionati al 31° International Blues Challenge, tenutosi a Memphis nel gennaio 2015. Dall’inizio del 2017 decidono di chiudere il capitolo RWS e dare vita a un nuovo percorso musicale, quello che presentano a Spiagge Soul. Il repertorio si concentra sulla musica Roots americana, il tutto suonato con strumenti acustici e con attenzione alla tradizione riuscendo nello stesso tempo a rendere fresca ed estremamente godibile da parte del pubblico questa proposta musicale (info e prenotazioni Tarifa: 0544 446859).

Per info e aggiornamenti sul programma: www.spiaggesoul.it