Una nuova positività, oggi, nel territorio ravennate, relativa a un uomo, asintomatico, residente nel comune di Ravenna, già in isolamento domiciliare perchè rientrato dall’estero. Con lui il totale del comune sale a 486, quello dell’intera provincia a 1079.
Oggi non si registrano nuovi decessi (trend che caratterizza tutta la prima settimana di questo mese). Si registra invece 1 nuova guarigione completa.

Nuova repentina risalita dei contagi in Romagna, ben 10, per un totale che sale a quota 5058. Alla positività riscontrata nel ravennate si devono aggiungere quella nel cesenate (809 è il totale), nel forlivese (che sale a 963) e le 7 nel riminese (totale 2.207) che rientrano tra quelli già segnalati dall’Ausl Romagna nel pomeriggio di ieri, emersi successivamente alla comunicazione quotidiana dei dati alla Regione.

In Emilia-Romagna si mantiene alto il numero dei nuovi casi emersi, questa volta sono 31, per un totale complessivo di 28.706 casi di positività, ma ancora una volta è determinante l’attività di screening e di contact tracing: regionale: 18 le persone asintomatiche individuate, con l’ausilio di 6.626 tamponi e 1.517 test sierologici.
Le nuove guarigioni sono 34 per un totale di 23.377, l’81,4% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.060 (-4 rispetto a ieri), e tornano a calare anche le persone in isolamento a casa, che sono complessivamente 952, 13 in meno rispetto a ieri.

Torna a quota 10 il numero dei ricoverati in terapia intensiva, dopo l’ingresso di un paziente, e aumentano anche i ricoveri negli altri reparti Covid, 8, che portano il numero dei degenti a quota 98.

Si registra un decesso in tutta l’Emilia-Romagna, un uomo della provincia di Bologna. Il numero totale sale quindi a 4.269. Nella prima settimana di luglio sono stati 9 in tutto: nell’analogo periodo di giugno, invece, si contarono 61 vittime.