La Cattedrale di Nantes

A fine mattinata il fuoco divampato alle 7.40 di questa mattina all’interno della storica cattedrale di Nantes, cittadina del nord-ovest della Francia, è stato domato. I vigili del fuoco sono ancora al lavoro. Anche la diocesi conferma danni importanti alla struttura: il grande organo, il rosone del XVI secolo, il coro e l’organo del coro. In un tweet i vescovi francesi si uniscono in preghiera con i pompieri che stanno lavorando sul posto e con la diocesi di Nantes.

Contrariamente alla Cattedrale di Notre-Dame di Parigi, che aveva ancora le travi del tetto in legno, la Cattedrale di San Pietro e San Paolo di Nantes era stata rinnovata con travi di cemento a seguito di un grande incendio scoppiato nel 1972 che aveva ridotto il tetto a cenere. La ristrutturazione è stata completata solo nel 2013.

Il procuratore della Repubblica di Nantes, Pierre Sennes, ha annunciato di aver aperto un’inchiesta per “incendio doloso” e che arriverà un esperto da Parigi per valutare gli inneschi e l’impianto elettrico della cattedrale. Secondo quanto affermato anche dall’amministratore della diocesi padre François Renaud, tre inneschi sono stati trovati in tre punti diversi all’interno della cattedrale: uno accanto al grande organo, l’altro dalla parte dell’organo del coro e l’ultimo a fianco dell’altare.

La cattedrale di Nantes – di stile gotico dedicata ai Santi Pietro e Paoloha subito nel corso della storia gravi danni dai bombardamenti del 1944 all’incendio del tetto nel 1972. Il grande organo che miracolosamente si era salvato in quell’incendio, purtroppo è andato completamente distrutto questa mattina. Oggi pomeriggio si recheranno sul posto il primo ministro, Jean Castex, insieme ai ministri dell’Interno e della Cultura, Gérald Darmanin e Roselyne Bachelot.

In un tweet il presidente Emmanuel Macron ha espresso a nome di tutti i francesi choc per quanto avvenuto. “Dopo Notre-Dame, la cattedrale di San Pietro e San Paolo, nel cuore di Nantes, è in fiamme. Sostegno ai nostri vigili del fuoco che a costo dei rischi, stanno lavorando per salvare questo gioiello gotico della città dei duchi”. Sul luogo dell’incendio, la sindaca Johanna Rolland ha parlato di “una giornata di tristezza” per Nantes.

M.C.B.
Fonte: Agensir