Lieve aumento del numero dei ricoverati nei reparti Covid

Torna lo “zero assoluto” in provincia di Ravenna. Dal bollettino odierno non emergono positività, né decessi né guarigioni. Era dal 10 luglio che non capitava. Restano così 1160 i casi totali registrati in provincia, 542 a Ravenna e 86 a Cervia.

Quota zero anche a Forlì e Cesena, per cui l’unica provincia della Romagna che registra nuove positività è quella di Rimini, con 3 per un totale di 2.306. Il totale dei casi in Romagna si aggiorna a quota 5.290.

In Emilia-Romagna, il primo giorno di agosto fa segnare 56 nuove positività, che portano il totale a 29.726 casi di positività. Ed emergono, dal dato giornaliero, 37 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali, con 10411 tamponi e 1477 test sierologici, e perlopiù concentrate in tre province: Piacenza, Reggio Emilia e Bologna.
“La nostra capacità di fare test e tamponi e l’efficacia di un’azione di prevenzione e controlli si stanno rivelando determinanti – spiega l’assessore regionale alle Politiche per la salute Raffaele Donini – per individuare sempre più asintomatici e avere la situazione sanitaria sotto controllo. Tempo fa avevamo fissato l’obiettivo di 15mila tamponi al giorno per il mese di ottobre. Posso, invece, sbilanciarmi e dire che questo traguardo lo taglieremo ad agosto”.

Incrementi più lievi sul versante dei guariti (+40, per un totale di 23.925), dei malati effettivi (+14, a oggi sono 1.510) e delle persone in isolamento a casa (+6, oggi ce ne sono 1439). E salgono anche i ricoveri nei reparti Covid, 8 in più, per un totale di 67, a cui si aggiungono 4 pazienti in terapia intensiva. “Anche questi numeri ci confortano sulla normalità della situazione attuale – specifica l’assessore Donini – se pensiamo che nei mesi dell’acutezza dell’epidemia, avevamo 573 ricoverati nelle terapie intensive e diverse migliaia nei vari reparti”.

Purtroppo, si registrano due nuovi decessi (un uomo e una donna).