La provincia di Ravenna torna indietro di oltre quattro mesi. Il 14 aprile si contarono 53 contagi. Poi iniziò la discesa. Oggi, la brusca risalita. il bilancio comunicato dalla Provincia parla di 24 nuove positività: il dato più alto da quel 14 aprile. Si tratta di 16 uomini e di 8 donne; 20 sono asintomatici. Di queste 24 positività, 15 sono ragazze e ragazzi che avevano frequentato una discoteca di Cervia nella serata di Ferragosto: era stata la stessa Ausl della Romagna a invitare tutti i partecipanti a quella festa a presentarsi per un testfanno riferimento a giovani sottoposti a test; 8 sono parenti e congiunti di un unico paziente già con diagnosi certa e 1 fa riferimento ad un soggetto rientrato dal Senegal. Si sono inoltre verificate 3 guarigioni cliniche per le quali saranno effettuati i tamponi di negativizzazione. Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, 6 casi riguardano il comune di Ravenna (il totale oggi è di 602) e 2 Cervia (che sale così a 102 contagi) in un totale complessivo che ha valicato il tetto dei 1300 casi, portandosi a 1.323.

Oggi, dunque, la provincia di Ravenna risulta quella con più contagi nell’intero territorio regionale, seguita da Forlì che stampa tutto in una volta un +21: 19 sono ragazze e ragazzi che avevano frequentato la stessa discoteca di Cervia a Ferragosto e che si sono sottoposti a tampone dopo il richiamo dell’Ausl: in totale sono più di 200 i giovani forlivesi controllati per circoscrivere la diffusione del virus. I due restanti casi sono stati individuati uno per presenza di sintomi e l’altra perché sottoposto a test in quanto categoria a rischio. Il dato della Romagna si completa con le 4 nuove positività del riminese (complessivamente sono 2.388) e le 3 del cesenate (896 il totale) che portano il totale complessivo della Romagna a 5.665.
1.323 a Ravenna (+24, di cui 4 sintomatici), 1.058 a Forlì (+21, di cui 10 sintomatici), 896 a Cesena (+3, di cui 1 sintomatico) e 2.388 a Rimini (+4, di cui 2 sintomatici).

E sulla scia delle due province romagnole, anche il resto dell’Emilia-Romagna registra un’altra giornata di numeri che sembravano dimenticati: 120 nuove positività nelle ultime 24 ore, 718 negli ultimi otto giorni, 31.214 dall’inizio della pandemia. Dei 120 nuovi casi, 66 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti, 10 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, 15 sono rientri da altre regioni. 67 sono persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Rilevantissimo il numero di tamponi efefttuati, ben 10.757, uno dei numeri più alti, a cui si aggiungono 1.600 test sierologici.

Alti, inevitabilmente, anche il numero dei malati effettivi in più (112, per un totale di 2.301) e delle persone in isolamento a casa (+109, oggi sono complessivamente 2.203). Aumentano i ricoverati, che sono 98: 92 nei reparti Covid e 6 nelle terapie intensive. Si registrano anche 8 guarigioni, che portano il totale a 24.455.

In mezzo a tanti numeri negativi, spicca per il secondo giorno di fila e il quindicesimo in agosto, l’assenza di decessi.