Un primo piano di Lorenzo Tugnoli

A suo modo, anche lui è stato testimone delle due esplosioni che ha messo a soqquadro Beirut provocando almeno 100 morti e 4mila feriti. Il fotografo lughese Lorenzo Tugnoli, vincitore del premio Pulitzer l’anno scorso per gli scatti che immortalavano la fame nello Yemen e che quest’anno ha vinto il World Press Photo per un reportage in Afghanistan, da anni vive a Beirut e con i suoi scatti, pubblicati sul Washington Post, ha contribuito ad immortalare la tragedia che si è abbattuta sulla capitale del Paese dei cedri.
Sui social dice di stare bene e ringarzia tutte le persone che gli hanno chiesto delle sue condizioni di salute.