Il bollettino della lotta al Coronavirus in provincia ieri ha registrato 11 nuove positività (8 sono asintomatici, 3 con lievi sintomi), tutti in isolamento domiciliare. Di questi 4 sono ragazzi di Faenza rientrati da un viaggio in Grecia mentre 1 è un caso di contatto ad essi collegato; 1 caso riguarda attività di controllo di rientro dall’estero, 4 derivano dall’attività di screening in strutture assistenziali e sanitarie e un altro dal tracciamento di caso precedente e già in isolamento. Non si registrano decessi ne guarigioni. 

I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel Ravennate salgono dunque 1.185

Sono invece 69 in più rispetto a venerdì i positivi al Coronavirus in regione, di cui 43 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Dei 69 nuovi casi, 36 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 40 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti, 25 sono collegati a vacanze rientri dall’estero (per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen).

Per quanto riguarda la situazione nelle province, i numeri più elevati si registrano a Reggio Emilia (19 casi), a Bologna (18) e a Ravenna (11).  Con 16 casi legati a ragazzi tornati da una vacanza in Grecia o Croazia, oltre a 4 rientri da paesi esteri.

casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.760 (48 in più di quelli registrati ieri). Purtroppo si registra un nuovo decesso in provincia di Bologna. Il numero totale sale dunque a 4.295.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.675 (+48 rispetto a ieri), circa il 95% dei casi attivi. Restano 4 i pazienti in terapia intensiva, invariato anche il numero di quelli  ricoverati negli altri reparti Covid: 81.