L'Arcivescovo Lorenzo e don Cavalli il 14 agosto a Lido Adriano

Anche quest’anno la comunità di Lido Adriano si è riunita attorno al parroco, don Marco Cavalli e all’arcivescovo Lorenzo nel giorno del Patrono di Lido Adriano, San Massimiliano Maria Kolbe nell’Eucaristia che si è celebrata venerdì 14 alle 20.30 in parrocchia.

Per l’occasione era presente anche don Pietro Parisi che si è reso disponibile ad aiutare don Marco nella celebrazione delle Sante Messe e per le confessioni di tante persone.  

L’Arcivescovo durante l’omelia ha ricordato la figura di San Massimiliano, che in questo periodo è ancor più emblematica: il suo estremo sacrificio per salvare un padre di famiglia, la forza della preghiera e la potenza dell’amore a sostenere i compagni nel terribile, ultimo tragitto di vita, fanno comprendere a noi cristiani, ma non solo, quanto sia importante l’amore per il prossimo.

Dentro al buio della pandemia, dove tutti eravamo disorientati, impauriti e soli, abbiamo visto accendersi tante luci, storie di persone che si sono spese per gli altri, che hanno sofferto e offerto testimonianza di speranza pur nella consapevolezza del momento, così come fece padre Kolbe dal buio del campo di concentramento.

Dopo la celebrazione, l’Arcivescovo e don Marco si sono recati presso la piazza di Lido Adriano dove li attendeva il presidente della Pro Loco Gianni de Lorenzo (vedi foto). Dal palco allestito in piazza prima l’Arcivescovo, poi don Marco, hanno rivolto un breve saluto a tutti i villeggianti, un momento molto bello, dove sono stati ricordati anche i 41 anni da parroco di don Marco a guida della nostra comunità (Fiorella)