La chiesa di Milano Marittima ieri sera

Quest’anno la comunità della Stella Maris di Milano Marittima avrebbe voluto festeggiare in modo particolare con iniziative musicali e culturali il ricordo del 50esimo anniversario dalla Consacrazione della chiesa e dell’inaugurazione dell’organo che diede il via ai famosi “Venerdì a Stella Maris”. Purtroppo, per motivi legati all’incertezza della pandemia, tutto ciò è stato rimandato all’estate prossima. 

Il lento ritorno alla normalità ha fatto si che comunque si decidesse di riproporre la tradizionale festa estiva della parrocchia con la processione simbolica della statua della Madonna sulla barca.

Per sottolineare l’occasione sono stati mantenuti solo tre degli eventi in programma: una serata dedicata alla danza come espressione dell’amore verso Dio tenuta da Yasmine sulle rime del poeta iraniano Rumi, un concerto d’arpa con melodie dai ritmi mediterranei e celtici tenuta da Marta Celli ed un concerto d’organo che si svolgerà il 12 agosto e e avrà per protagonista il maestro Wladimir Matesic.

La Santa Messa solenne in occasione della Festa è stata celebrata il 9 agosto dal parroco, padre Virgilio Andrucci, che nell’omelia ci ha ricordato il rapporto tra Maria e l’Eucaristia: “Lei è presente nella liturgia eucaristica dove interviene ed intercede a titolo personale essendo stata tempio del Corpo e del Sangue di Cristo dando l’umanità al figlio di Dio il quale si riconsegna a noi nell’Eucaristia”.

Dopo il rito  tutti i presenti si sono radunati sul piazzale esterno dove era stata posizionata la barca con la statua della Madonna. Padre Virgilio ha recitato una breve preghiera ed ha concluso la celebrazione con una benedizione speciale a tutti i fedeli.

Dolores Ringressi