Ilaria Sainato sarà vestita dei colori di Beatrice

Inaugura domenica 6 settembre la rassegna Bellezza Fuori Porta, il percorso dedicato a Dante e alla musica, in attesa dell’anniversario del poeta del 2021. E come è avvenuto in passato, sarà Villa Manuzzi a Mensa Matellica ad aprire la rassegna, alle 17, con un concerto in cui la voce di Caterina Chiarcos, l’arpa di Margherita Burattini e la danza di Ilaria Sainato riporteranno il pubblico alle atmosfere “paradisiache” descritte da Dante nella terza cantica della Divina Commedia, riproponendo musiche e danze del Duecento e Trecento che Dante potrebbe aver conosciuto e ascoltato. Il titolo della serata è “Sotto verde manto. Canti e danze per Beatrice”.
Nel concerto di domenica saremo guidati, come Dante, dalla figura di Beatrice riflessa nella figura della danzatrice. Ilaria Sainato, vestita dei colori di Beatrice, ci accompagnerà con i suoi gesti nel viaggio musicale attraverso le composizioni vocali e strumentali dell’epoca di Dante. La maggior parte dei brani del concerto è infatti tratta dal Codice Rossi, importantissimo manoscritto musicale duecentesco compilato alla corte veronese di Cangrande della Scala e che, forse, Dante ha avuto occasione di ascoltare quando soggiornava da lui.

Inizia, in pratica, con questo concerto il percorso alla ricerca di suggestioni musicali nella “Commedia” di Dante Alighieri, che parte a ritroso dal Paradiso e proseguirà con Purgatorio e Inferno.

Il giardino di Villa Manuzzi è un esempio interessantissimo di parco ottocentesco, e sarà possibile visitarlo prima del concerto con la guida di un agronomo in due turni, alle 15 e alle 16.

Le disposizioni sanitare prevedono per la partecipazione al concerto l’uso obbligatorio della mascherina fino all’arrivo al proprio posto, la sanificazione delle mani e, per evitare assembramenti, sarà necessario prenotare i concerti e le visite (separatamente) sul sito collegiummc.racine.ra.it, dove si trovano tutte le informazioni del festival.