E’ la provincia di Ravenna quella che si è recata di più al voto in Emilia-Romagna per le elezioni referendarie relative al taglio dei parlamentari. I dati ufficiali forniti dal Governo danno, infatti, nel nostro territorio una percentuale di votanti del 58,79%, più alta di quella della regione, ‘ferma’ al 55,37%, mentre la percentuale nazionale è del 54,46%. Ravenna sopravanza anche il capoluogo Bologna, fermatosi al 57,27% mentre al terzo posto c’è Modena col 56,86%.

Scorporando il dato provinciale, spicca il 72,28% di affluenza a Faenza (un dato ovviamente condizionato dal fatto di essere l’unico comune del territorio in cui si votava anche il sindaco), seguita da Bagnara con il 61,32% e da Bagnacavallo (59,85%). Nella nostra diocesi Ravenna ha chiuso con un’affluenza del 55,80% mentre Cervia registra il 53,37% (il secondo dato più basso: dietro c’è solo Casola col 51,44%). Ricordiamo che il referendum confermativo non ha bisogno del quorum: è valido a prescindere dai voti ottenuti. Comunque il limite vigente della metà dei voti più uno è stato ampiamente superato.

Per quanto riguarda l’esito del referendum, al momento in cui scriviamo questi dati, lo spoglio delle schede in Emilia-Romagna dava il Sì al 69,91% e il No al 30,09% con 704 sezioni ancora da scrutinare. In provincia di Ravenna, con 51 sezioni ancora da scrutinare il Sì viaggia sul 69,43% mentre il No è al 30,57%. Guardando i singoli comuni, Ravenna vede il Sì davanti 69,59%-30,41%, Cervia accentua ancora di più la forbice tra il Sì (70,35%) e il No (29,65%) e Faenza (4 sezioni ancora da scrutinare) vede il Sì al 65,97% e il No al 34,03%.

Passando alle elezioni per la nomina del nuovo sindaco e il rinnovo delle giunte comunali, in Emilia-Romagna si votava in 15 Comuni e la tornata elettorale ha attirato ai seggi il 66,34% degli aventi diritto (la percentuale nazionale è del 66,03%, leggermente superiore alle elezioni precedenti, arrivate al 65,14%). A Faenza, unico comune interessato della nostra provincia, c’è stata un’affluenza del 69,22% (precedente 58,96%).