Palazzo Rasponi dalle Teste

Sabato 26 settembre alle ore 17, a Palazzo Rasponi, si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso nazionale biennale di poesia nei dialetti d’Italia intitolato al poeta ravennate Giordano Mazzavillani  (1911 -1976).  Promosso da Capit Ravenna, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna e la presidenza nazionale Capit e con il patrocinio della Regione Emilia Romagna. L’accesso al pubblico a causa dell’emergenza sanitaria in atto, sarà limitato a poche decine di persone nel rispetto ed in applicazione delle norme vigenti di distanziamento e sanificazione previste.

Le prime edizioni del concorso si sono svolte nel 1983, ’85 e ‘87, prima di interrompersi, ed ebbero non soltanto il supporto delle istituzioni locali, ma un valido sostegno da parte della figlia Maria Cristina Mazzavillani e del marito Riccardo Muti. Così avviene anche per la rinnovata edizione 2019-2020, che vede la signora Mazzavillani Muti quale madrina del concorso. La cerimonia di premiazione sarà aperta dal presidente della giuria, il poeta Nevio Spadoni, il quale presenterà una relazione su “Giordano Mazzavillani, Poeta di Ravenna”. Seguirà la premiazione degli autori vincitori e segnalati delle due sezioni – Silloge di poesie inedite e Libro di poesia – in concorso. All’edizione sono state presentate poesie scritte nei dialetti d’Italia da autori residenti in tutte le regioni esclusione della Valle d’Aosta.                                                                                                     

Pericle Stoppa, presidente Capit Ravenna