Ancora Ravenna e Forlì tra le province con più contagi in regione nelle ultime 24 ore: emerge questo dall’analisi del bollettino quotidiano diramato dall’Ausl relativamente alla diffusione nel nostro territorio del Covid-19. La provincia di Ravenna valica quota 1500 – 1502 per la precisione – grazie alle 15 nuove positività riscontrate (10 maschi e 5 femmine), 9 delle quali riguardano persone asintomatiche. Sei casi su 15 emergono come contatti di casi già noti in ambito familiare e 4 casi sono importati da altre regioni. 4 nuove positività riguardano il comune di Ravenna (652 il totale) e 4 quello di Lugo, che ora sale a 102, quarto comune della provincia a varcare la soglia dei 100 casi: c’è Faenza a 228 e Cervia, che non ha casi dopo 12 giorni di fila, a 124. Non risultano decessi mentre si registrano 2 guarigioni complete.

A Forlì, sono 16 i nuovi casi segnalati (il totale del territorio adesso è di 1.195): per la maggior parte, si tratta di casi legati a due focolai noti (6) e dei risultati dell’attività di contact tracing (4). Aggiungendo i 9 nuovi contagi di Cesena, che ora si attesta a 1000 casi esatti, e i 6 di Rimini (2451 il totale), la Romagna mette in fila 48 nuove positività, che fanno salire il totale complessivo a 6.148.

In Emilia-Romagna il bilancio giornaliero annovera 134 nuovi contagi, il numero più alto dell’ultima settimana, che porta il totale assoluto a 32.505, ma è di assoluto rilievo il numero degli asintomatici (72, ben oltre la metà, il 53,7%), individuati grazie ad un’altra robusta attività di contact tracing e screening regionale, e ad un’altra elevata quantità di tamponi processati (10.066) e di test sierologici fatti (2.663, uno dei picchi più alti).
Dei 134 nuovi casi, 64 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 63 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti; 41 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero.

Anche oggi buon numero di guarigioni (71, per un totale di 24.790 persone guarite), a cui si aggiungono 62 malati effettivi in più (per un totale di 3.251) e 55 persone in isolamento a casa in più (oggi sono 3.117). Il totale dei ricoveri è di 134: 12 nelle terapie intensive (-1) e 122 nei reparti Covid (+8), mentre purtroppo si registra il primo decesso del mese di settembre, a Reggio Emilia.