L'esultanza dei giocatori della Consar
L'esultanza dei giocatori della Consar

Una splendida Consar, eccellente in ogni fondamentale e sicura in ogni frangente di gara, guidata da un Redwitz ispiratissimo, ha superato domenica 20 settembre in trasferta la Top Volley salendo a 4 punti nel girone B di Coppa Italia, mostrando un’evidente crescita di condizione, gioco e ritmo, che fa ben sperare in vista del debutto in SuperLega di domenica prossima contro Piacenza, che sarà avversario anche mercoledì 23 settembre al Pala De Andrè nell’ultimo turno del girone di Coppa.

La cronaca del match Si parte con gli stessi sestetti che i due coach hanno utilizzato nella precedente partita. Subito Consar con due ace di Grozdanov e Pinali per l’1-4 ospite. Poi ancora Grozdanov e Pinali e un muro molto efficace creano i presupposti per il +5 (4-9). Il time-out di Tubertini scuote i suoi e la Top si rifà sotto (9-11). Guidata da Redwitz, che disegna trame di gioco molto varie, la Consar allunga ancora trovando punti un po’ da tutti i giocatori. Ravenna prende il largo e porta a casa con pieno merito il primo set (16-25) con un tocco di seconda di Redwitz e un considerevole 58% in attacco.

Il secondo set si sviluppa punto a punto fino a quota 7, poi la Consar trova il break con Pinali e Recine per il +2 Ravenna, subito neutralizzato. La squadra di Bonitta ci riprova (12-10) con Recine e Mengozzi ma la Top Volley non lascia scappare gli avversari. Mengozzi e Loeppky propiziano il terzo allungo (19-21) ma dopo il time-out Cisterna riacciuffa la parità a quota 22. La Consar non si scompone, rimette la freccia e va a prendersi anche il secondo set con una bordata di Pinali.

Consar scatenata e in fiducia: un errore avversario e un muro di Grozdanov scrivono il 3-5 e il primo allungo del terzo set, poi Loeppky firma tre punti consecutivi che lanciano la fuga per la vittoria per una Consar che difende di tutto e di più e contrattacca con grande precisione ed efficacia, vanificando ogni tentativo di rimonta dei padroni di casa, che riescono a risalire solo fino al -4 (19-23). Redwitz suggella la sua prestazione superlativa mettendo giù il pallone del match.

Il commento di coach Bonitta “I ragazzi hanno giocato una grande partita, di attenzione e di sacrificio ma anche con quel gioco corale che deve venire fuori nei momenti importanti. Una bella prova d’orchestra in cui anche chi ha uno strumento meno importante è riuscito a suonarlo intonato, a servizio dell’orchestra. Esultiamo per una partita andata molto bene ma dobbiamo rimanere molto umili ed evitare di andare fuori giri. Dobbiamo lavorare ancora ma nello stesso tempo ci dobbiamo provare. Oltre alla vittoria ci portiamo a casa grande autostima. Sappiamo che se giochiamo bene le chances le possiamo anche trovare. Dobbiamo continuare con la determinazione mostrata questa settimana”.

Il tabellino
Cisterna-Ravenna 0-3 (16-25, 23-25, 20-25)
Top Volley: Sottile 1, Onwuelo 9, Szwarc 5, Krick 3, Randazzo 9, Tillie 8, Cavaccini (lib.), Cavuto 4, Rossato, Rossi 2. Ne: Seganov, Rondoni. All.: Tubertini.
Consar: Redwitz 3, Pinali 16, Grozdanov 7, Mengozzi 6, Recine 11, Loeppky 9, Kovacic (lib.), Arasomwan, Zonca, Batak, Koppers 1, Pirazzoli (lib.). Ne: Giuliani, Stefani. All.: Bonitta.
Arbitri: Zavater di Roma e Canessa di Bari.
Note: Durata set: 25’, 31’, 31’ tot. 87’. Cisterna (1 bv, 12 bs, 5 muri, 10 errori, 39% attacco, 58% ric., 33% perf.), Ravenna (4 bv, 13 bs, 4 muri, 5 errori, 49% attacco, 47% ric., 31% perf.). Mvp: Redwitz.