Foto di gruppo del Cervia 1 (immagine di repertorio)
Foto di gruppo del Cervia 1 (immagine di repertorio)

Gli scout del Cervia 1 sono riusciti a realizzare alcune attività estive, nel pieno rispetto delle norme anticovid. Le iniziative hanno permesso di gustare la gioia dello stare assieme e della condivisione, punti fondamentali del metodo educativo dell’Agesci. Dopo un’interruzione delle attività durata quattro mesi, tra il 20 e il 24 luglio, i lupetti del branco Fiore Rosso di Cervia si sono potuti rincontrare. Il filo conduttore delle attività proposte è stato “La forza dei sogni”, tematica già sviluppata durante le catechesi prima del lockdown. Ad aprire la serie di incontri è stata una grande caccia al tesoro nella pineta di Milano Marittima, durante la quale, tra giochi e sfide da superare, i ragazzi hanno potuto conoscere importanti personaggi che grazie alla forza dei loro sogni hanno potuto cambiare il mondo.

Più raccolta, la sera successiva, è stata invece la “caccia d’atmosfera” basata sulla parabola del buon Seminatore. In quest’occasione, i lupetti hanno imparato a riconoscere su quale terreno seminare le loro speranze e desideri.  A chiudere gli incontri, sono stati poi un pomeriggio di attività manuali e una veglia alle stelle serale. Per i membri del Consiglio di Akela (i ragazzi dell’ultimo anno) le attività si sono prolungate con un pernotto nella parrocchia di Cervia, una tappa in spiaggia per ammirare l’alba, la Messa e la costruzione di panche in legno per la nuova sede.

Il Reparto del Cervia 1 sabato 8 agosto è riuscito è riuscito finalmente ad incontrarsi dal vivo, facendo una biciclettata da Pinarella fino ad un parco di Cesenatico. Il Reparto è stato diviso in esploratori e guide, così da rendere più facile il rispetto delle norme di sicurezza. All’arrivo i capi avevano organizzato per noi varie attività in modo da far divertire i ragazzi in completa sicurezza, come per esempio: baseball, frisbee, pallavolo. E’ seguita una “Caccia Natura” all’interno del parco in cui si doveva cercare vari componenti naturali e ascoltare attentamente ogni suo suono.

Il 12 agosto il Reparto è partito per il campetto estivo a Rocca di Sotto, durato tre giorni. I capi sono riusciti ad organizzare molte attività per farci divertire e farci vivere il giusto spirito scout rispettando le norme di sicurezza. Siamo riusciti a svolgere gran parte delle attività che solitamente facciamo: abbiamo fatto le legature, costruito vari attrezzi, abbiamo cucinato noi con i foconi, abbiamo fatto le scoutiadi. La prima sera abbiamo visto il film sulle” Aquile Randagie”, un gruppo di scout che durante il periodo fascista continuarono a vivere la loro promessa aiutando tante persone a salvarsi, mentre la seconda sera abbiamo fatto il normale fuoco di bivacco. Durante questo campetto abbiamo affrontato molte argomenti e storie importanti: quelle delle Aquile Randagie, di Malala, di David Buggi, un ragazzo morto giovanissimo ma che ha mostrato di non avere paura della morte e di Bear Grylls.

Fratel Bigio e le guide del Reparto Cervia 1