Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Per il territorio provinciale di Ravenna martedì 29 settembre si sono registrati 7 casi: 3 asintomatici e 4 con sintomi, tutti in isolamento domiciliare, 3 maschi e 4 femmine, e, nel dettaglio: 5 casi emersi come contatti di casi già noti (5 fanno riferimento ad un unico nucleo familiare); 2 casi legati a rientro dall’estero (Romania e Francia). Oggi non risultano comunicati decessi, bensì 34 guarigioni complete e 3 guarigioni cliniche per le quali saranno effettuati tamponi di negativizzazione.

Per un dato più a lungo termine, si aggiunge che fino a ieri le persone completamente guarite ammontavano a 1.350 (137 delle quali nell’ultima settimana), mentre i pazienti ancora in malattia (casi attivi) erano 303 (89 in meno rispetto al 21 settembre); di questi pazienti 17 sono ricoverati e 286 in isolamento domiciliare, di questi ultimi 188 asintomatici e 98 con sintomi compatibili con tale regime.I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate, aggiornati alla mattinata di oggi, sono 1.799.

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 35.210 casi di positività, 97 in più rispetto a lunedì 28 settembre, di cui 42 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: sul totale dei nuovi casi, 51 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 52 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Sono 14 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia, Malta e regioni della Francia. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 3. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38 anni.

Sui 42 asintomatici, 26 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 13 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 con gli screening pre-ricovero. I tamponi effettuati sono 10.580, per un totale di 1.166.500. A questi si aggiungono anche 2.905test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.710 (+25 rispetto a lunedì). Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 26.016 (+70 rispetto a lunedì). Si registrano purtroppo due decessi nel territorio emiliano-romagnolo: un uomo di 65 anni della provincia di Bologna e una donna di 78 anni della provincia di Parma.

Questi i casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 5.039 a Piacenza (+5, di cui 3 sintomatici), 4.297 a Parma (+9, di cui 3 sintomatici), 5.795 a Reggio Emilia (+12, di cui 5 sintomatici), 4.904 a Modena (+14, di cui 9 sintomatici), 6.278 a Bologna (+21, di cui 17 sintomatici), 582 a Imola (invariato), 1.449 a Ferrara (+7, nessun sintomatico), 1.799 a Ravenna (+7, di cui 4 sintomatici), 1.361 a Forlì (+6, di cui 3 sintomatici), 1.123 a Cesena (+9, di cui 6 sintomatici), 2.583 a Rimini (+7, di cui 5 sintomatici).