Il manifesto della mostra
Il manifesto della mostra

Inaugura giovedì 10 settembre alle 18.30 “Signum Crucis”, una mostra collettiva che vede esposte alcune opere antiche e di autori contemporanei legate al tema della Croce e del Crocefisso. La mostra, allestita nella cappella laterale della chiesa di Santa Maria dell’Angelo a Faenza, si articola in tre distinte sezioni. Nella prima dedicata all’arte contemporanea del Museo Diocesano, si possono apprezzare opere di Marco De Luca, Pietro Lenzini, Roberto Pagnani e Fabio Ricciardello già presenti nelle collezioni del Museo che per la prima volta vengono riunite ed esposte al pubblico. Resterà aperta fino al 10 ottobre.

Una sezione a parte è costituita dalle opere di Saba Masoumian e Luca Pianella, lavori realizzati all’interno dei “Percorsi di riavvicinamento: artisti contemporanei a confronto con il mistero cristiano” realizzati grazie al contributo di Devotio, Fiera di Arredo religioso, e a cura di Andrea Dall’Asta s.j. e Claudia Manenti. Le due opere sono state esposte in occasione di Devotio 2019 a Bologna, alla Galleria San Fedele di Milano e recentemente sono state oggetto di una mostra al Museo Diocesano di Reggio Calabria.

La terza sezione, presenta alcune croci preziose ed inedite appartenenti alle collezioni del Museo Diocesano, recentemente restaurate. Dall’anno accademico 2018/2019, infatti, nell’ambito del modulo “Degrado, conservazione preventiva, manutenzione dei manufatti metallici” del Corso di Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Bologna, viene svolto un cantiere didattico di conservazione preventiva delle collezioni metalliche custodite presso il Museo Diocesano di Faenza.  Tra le croci del Museo saranno esposte anche quelle donate da Eleonora Alba.

La mostra a cura di Giovanni Gardini e di Andrea Dall’Asta e di Claudia Manenti per la parte dei “Percorsi di riavvicinamento”, nasce dalla collaborazione tra il Museo Diocesano di Faenza, Devotio e il Dies Domini Centro Studi per l’architettura sacra e la città – Fondazione Card. Giacomo Lercaro ed ha il patrocinio di Alma Mater Studiorum Università di Bologna – Dipartimento di Beni Culturali di Ravenna. In occasione dell’evento sarà possibile visitare anche la mostra Nature inquiete. Sguardi d’artista sul paesaggio. Ingresso libero. Orari: martedì 10-12.30, venerdì 16.30-18.30, sabato 10-12.30 e 16.30-18.30. info@museodiocesanofaenza.it – museodiocesanofaenza.it