Le giovani leve della Tozzi Green: da sin., Agata e Virginia Lo Rizzo e Natalia Tozzi

Ha compiuto un anno giusto ieri (18 settembre) ToGether, Associazione Tozzi Green ODV, l’associazione di volontariato con sede a Mezzano, nata con l’obiettivo di promuovere e sostenere l’educazione ambientale attraverso l’uso consapevole e razionale delle risorse naturali, il superamento dell’utilizzo delle fonti fossili a favore di tutte le energie rinnovabili e la divulgazione della cultura ecologica.
E proprio in occasione del primo compleanno, le socie fondatrici dell’associazione, la quarta generazione della famiglia Tozzi, rappresentata dalle nipoti Virginia Lo Rizzo (presidente), Natalia Tozzi (vice presidente) e Agata Lo Rizzo, hanno presentato il bilancio dei progetti realizzati.
“Intanto, alla fine dell’anno scorso – dicono le fondatrici – abbiamo organizzato il secondo premio “L’energia della natura” (anno scolastico 2019-2020) rivolto alle classi terze, quarte e quinte delle scuole primarie di Ravenna. Il Premio si è ispirato al messaggio del libro “Una casa piena di sole”, edito da Tozzi Green Book. Together ha lanciato due premi flash, utilizzando sostanzialmente i Social e coinvolgendo non solo i bambini ma anche i loro genitori sul tema della “quarantena” e dei suoi effetti sulla vita quotidiana di giovani e adulti”.

Inoltre ToGether è inserita, con due attività legate all’educazione ambientale, nel POF (Piano offerta formativa) di Ravenna per l’anno scolastico 2020-2021 e ha da poco concluso il primo Centro Estivo Green, allestito al Caseificio Buon Pastore a Sant’Alberto, dedicato ai dipendenti Tozzi Green, in sostegno alle necessità emerse dal periodo di lockdown. “Dalla prima settimana giugno sino alla prima di settembre hanno partecipato 17 bambini – sottolinea la presidentessa – che hanno vissuto a stretto contatto con la natura, puntando su riuso sostenibile, conoscenze agricole, energia rinnovabile, diritti dell’infanzia.

Inoltre per promuovere i temi ecologici e i temi dell’ambiente, ToGether ha sottoscritto una convenzione con Fondazione Lombardia Ambiente, “ente di carattere morale e scientifico” con sede a Seveso al fine di mettere a disposizione le professionalità necessarie, per realizzare tre libri per bambini da distribuire gratuitamente nelle scuole sui temi relativi alla tutela della biodiversità; al superamento dell’uso della plastica; all’utilizzo delle fonti rinnovabili. Il primo è già pubblicato e si intitola “Così diversi così’ vicini”: il testo di Paola Turroni accompagnerà piccoli e piàù grandicelli lettor alla scoperta del significato e del rispetto per la biodiversità, specificamente nel territorio lombardo. 

E poi c’è la collaborazione attivata con il “Centro Mousiké” di Ravenna, con il quale è stato realizzato un laboratorio di scrittura di una canzone sui temi ambientali durante il lockdown, rivolto ai ragazzi più giovani. La musica è stata composta dai docenti della scuola e si è realizzato un videoclip – che verrà diffuso a partire dai prossimi giorni – che racconta il vissuto dei ragazzi di fronte ai problemi ambientali che stanno a loro più a cuore, le condizioni del mare in primis.