La locandina di "Oltre Dante" che parte il primo settembre

“Oltre Dante”, giunto con successo alla VII edizione e promosso dal “Centro Dantesco”, con la segreteria organizzativa a cura di “Dante in rete” e la collaborazione delle maggiori Istituzioni cittadine, torna questa sera, martedì 1 settembre, alle ore 18 ai Chiostri Francescani e prosegue alla stessa ora anche il 2 e il 3 settembre. I primi canti del capolavoro dantesco saranno letti dagli studenti della scuola media “Guido Novello” di Ravenna.

Anche quest’anno l’iniziativa coinvolge numerosissimi lettori volontari di tutte le età, provenienti da  città italiane e straniere, da Roma fino a Parigi, oltre alla presenza di varie autorità cittadine, a partire dal sindaco De Pascale e dall’arcivescovo Lorenzo Ghizzoni, che saranno presenti o come lettori o per portare il loro saluto.

Alunni e docenti, coordinati dal professor Alessio Paroncini fin dal mese di giugno hanno coinvolto, per l’intera estate, i loro allievi nella preparazione di questo evento. “E’ un bel segnale di speranza per tutta la società, attanagliata spesso da incertezza e preoccupazione per l’implacabile Covid19 – scrivono gli organizzatori – che siano dei giovanissimi ad aprire una manifestazione interamente dedicata al Sommo Poeta. Lo stesso Dante, nella cantica del Paradiso, scrive  ‘Spene, diss’io, è uno attender certo’. La speranza, infatti, è sempre frutto di una certezza, magari non pienamente chiara, ma attesa, rispondente ad un bisogno profondo del cuore”. Dagli organizzatori un grazie ai “numerossimi lettori che gratuitamente hanno aderito all’invito di farsi cantori della Commedia e in particolare ai giovanissimi studenti”.

Le tre serate si svolgeranno nel rispetto  delle norme anticovid, mantenendo le distanze di sicurezza e con l’obbligo per tutti di indossare la mascherina. L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo. Ingresso libero.