“Alleati per il futuro”. È il tema scelto per la Giornata per l’Università Cattolica, in programma domenica prossima, 20 settembre. La Giornata, come sempre promossa dall’Istituto Giuseppe Toniolo, ente fondatore dell’Ateneo, assume quest’anno un rilievo particolare perché si colloca tra due centenari: quello dell’Istituto, in corso in questo 2020, e quello dell’Università, che verrà ufficialmente inaugurato all’apertura dell’anno accademico ‘20-‘21.

Alla vigilia del Global Compact on Education voluto da Papa Francesco per il 15 ottobre, la Giornata – spiegano i promotori – costituisce “un fondamentale momento di riflessione sull’identità e il ruolo della Cattolica nel contesto della grande crisi mondiale dovuta alla pandemia.

Siamo davanti alla necessità di un nuovo patto generazionale, di nuove prospettive per la formazione e la ricerca: sono gli assi portanti del contributo originale che l’Ateneo sarà in grado di offrire alla Chiesa e alla società nel suo complesso”.

Domenica 20 settembre, nella chiesa centrale della sede di Roma dell’Ateneo, sarà trasmessa dalle ore 11 n diretta televisiva su Rai Uno la celebrazione Eucaristica presieduta da mons. Claudio Giuliodori, assistente ecclesiastico generale dell’Ateneo.

Il sito www.giornatauniversitacattolica.it propone “Il dizionario per un nuovo inizio”, una serie di video-parole chiave illustrate da docenti dell’Università: futuro, libertà, serietà, responsabilità, interazione, collaborazione, inclusività, sostenibilità, prossimità, resilienza, giudizio, Europa, semplificare, conoscenza, speranza, parità, risorsa, Chiesa.

Sul sito sono anche pubblicati i messaggi del presidente della Cei, card. Gualtiero Bassetti, e del rettore, Franco Anelli. L’arcivescovo di Milano e presidente del Toniolo mons. Mario Delpini, ha dedicato alla Giornata una riflessione a partire dalla parola “Vocazione” (anch’essa pubblicata sul sito.

La definizione della nuova data – si legge nel messaggio del rettore, Franco Anelli – dopo il rinvio imposto dall’emergenza sanitaria, diviene in questo difficile momento il simbolo non solo della volontà e possibilità di ritorno alla normalità delle nostre attività, ma altresì, e ancor più, del bisogno di compiere atti che ci facciano sentire comunità. L’Università Cattolica si avvicina al compimento del suo primo secolo di vita con il desiderio di confermarsi al servizio della Chiesa, avvertendo anzitutto l’urgenza che il progresso scientifico-tecnologico sia accompagnato da una corrispondente evoluzione culturale dell’umanità”.