Un momento dell'intitolazione del parco
Un momento dell'intitolazione del parco

A Portomaggiore nella mattinata di sabato 3 ottobre, alla presenza delle autorità civili, religiose, militari, di volontariato e della scuola, è stato inaugurato il parco di via Vincenzo Cuoco, che è stato intitolato a tre giovani sacerdoti del nostro territorio, che hanno perso la vita al termine della seconda guerra mondiale: don Santo Perin, don Primo Mantovani e don Luciano Missiroli. Con questa intitolazione si è voluta perpetuare nella memoria, anche per le giovani generazioni, il loro sacrificio. Sono intervenuti per onorare la loro memoria il sindaco di Portomaggiore Nicola Minarelli, l’arcivescovo di Ravenna Cervia monsignor Lorenzo Ghizzoni, i quali hanno messo in risalto il sacrificio dei sacerdoti, compiuto per amore di Cristo, che si traduce nella concretezza del servizio ai fratelli.

Al termine della cerimonia il nostro arcivescovo ha concelebrato a Maiero la Santa Messa insieme a don Ugo Berti, arciprete di Portomaggiore e a don Giuseppe Negretto, nipote di don Santo Perin. Nell’omelia l’Arcivescovo ha ulteriormente sottolineato che i tre giovani sacerdoti sono stati un esempio di evangelizzazione, perché nella loro umiltà hanno servito il prossimo.

Renata Veronesi