Giovedì 22 ottobre al teatro Rasi nell’ambito del Prologo della Stagione dei Teatri “Ravenna Viso-in-Aria” è in programma Il rapimento del principe Carlo“, spettacolo di burattini di e con Mauro e Andrea Monticelli da un testo della tradizione popolare del 1800. L’appuntamento è alle 17.30

Lo spettacolo di burattini tradizionali emiliano-romagnoli Il rapimento del principe Carlo è rappresentato dai burattinai Mauro Monticelli e Andrea Monticelli della Compagnia Teatro del Drago di Ravenna, una delle formazioni storiche del teatro italiano, riconosciuta dal Mibact e dalla Regione Emilia- Romagna. È una produzione del 1983 che ha avuto molto successo in Italia e all’estero ricevendo premi e segnalazioni in alcuni dei più importanti festival nazionali e internazionali.

LA TRAMA
Lo spettacolo, proviene da un vecchio canovaccio della metà dell’Ottocento. La storia inizia nella reggia di un vecchio re a cui è stato rapito il figlio. Viene dato ordine ai servi e ai soldati di andare a cercare il Principe Carlo in tutte le terre del regno; alla ricerca, parte anche Fagiolino, aiutato dai consigli della vecchia Fata Circe. Presto, lo trova nel bosco della Rogna, nelle mani del terribile e potente brigante Spaccateste e del suo gigante. Fagiolino, dopo un lungo duello, bastona senza pietà i cattivi e riporta sano e salvo il Principe Carlo a suo padre il re. In onore di Fagiolino sarà fatta una grande festa.