Don Maurizio Marcheselli
Don Maurizio Marcheselli

Riparte stasera alle 20.45 la Scuola di Formazione Teologica con i corsi di questo nuovo anno pastorale e con varie novità oltre al rispetto delle norme igienico sanitarie richieste dalle autorità competenti.

I corsi saranno anche online oltre che in presenza. E’ necessario iscriversi prima dell’inizio dei corsi e dopo il versamento del contributo (in contanti prendendo appuntamento in seminario o tramite bonifico o con l’app satispay, facilmente scaricabile dal cellulare e con riferimento a Arcidiocesi di RavCervia) alla mail sft.sanpiercrisologo@gmail.com. La preiscrizione permette di verificare la presenza in seminario e per avere il link di accesso e password della piattaforma Zoom per i corsi online.

Lunedì 5 ottobre in Seminario alle 20.45 con il corso di Sacra Scrittura sulla seconda parte del Vangelo di Giovanni, dal capitolo 13. Don Maurizio Marcheselli, docente della Fter e profondo conoscitore della Sacra Scrittura conosciuto anche fuori Italia, ci farà entrare con un linguaggio chiaro e vivace nel Vangelo forse più letto e più citato, dallo stile letterario semplice e diretto ma incredibilmente profondo. Vedremo come quasi la metà di questo Vangelo sia dedicata alla settimana precedente la crocifissione di Gesù e ai discorsi più intimi che egli fece ai suoi discepoli. Prima di essere arrestato Gesù rivolse al Padre una magnifica preghiera per i credenti di tutti i tempi, ed è grazie a Giovanni che conserviamo queste parole. Vedremo anche il senso e il profondo significato della gloria.

A partire da martedì 13 ottobre sarà ripreso interamente il corso rimasto interrotto di introduzione alla Teologia fondamentale: Dio e il miracolo dei segni, con don Francesco Furlan, sacerdote diocesano. Esiste una differenza fra miracolo e segno? Come è possibile riconoscere un miracolo? La nostra fede ha bisogno di miracoli? Queste e altre le domande alle quali don Furlan cercherà di rispondere in modo semplice, chiaro e accattivante penetrando nel mistero delle manifestazioni di Dio. 

Seguirà il corso di Liturgia “Il nuovo messale romano” con don Vincenzo Cetrangolo, nostro direttore dell’Ufficio liturgico e don Ugo Facchini, direttore a Faenza e fra coloro che hanno partecipato alla traduzione del nuovo testo. Mostreranno come il nuovo Messale Romano, in arrivo nelle nostre parrocchie, sarà non solo un libro per il sacerdote ma per la crescita di tutta la comunità. La terza edizione in italiano del Messale Romano di San Paolo VI è un’occasione per aiutare i fedeli a entrare meglio nel mistero d’amore della Trinità. Presenta la ricca tradizione della Chiesa che prega e fa pregare. E’ insieme preghiera e modello di preghiera e può aiutare tutti ad assaporare la bellezza semplice dell’azione liturgica.

Due serate particolari di Storia della Chiesa locale dal taglio storico artistico ci aiuteranno a vivere meglio l’attesa del Natale. La Paola Novara, del Museo Nazionale di Ravenna e docente Issr di Rimini, ci farà conoscere la nostra Cattedrale non solo dal punto di vista storico ma anche artistico con particolare attenzione alla Madonna del Sudore.

Questa la prima parte dei corsi del nuovo anno pastorale che ci auguriamo come Scuola di formazione possano servire per vivere meglio la propria fede o per un approfondimento culturale o per un servizio sempre più competente nelle parrocchie e in diocesi.

Simona Scala, direttrice Scuola di Formazione Teologica San Pier Crisologo