Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Otto nuovi casi sono stati riscontrati nel territorio provinciale di Ravenna, uno solo riguarda una persona sintomatica. C’è un solo ricovero ma dovuto ad altra motivazione su paziente individuato proprio a seguito di screening per ricovero. Continua, invece, la tendenza degli ultimi giorni per quanto riguarda l’alto numero delle guarigioni: 12 nelle ultime 24 ore.
Oggi non risultano comunicati decessi. In totale le positività nel ravennate sono complessivamente 1.815.

In Romagna, invece, si registra un’impennata di contagi a Forlì e a Rimini, con rispettivamente 18 e 15 casi: nel forlivese, su 18 nuovi casi (di cui 2 sintomatici), 13 sono riconducibili al focolaio lavorativo intercettato da alcuni giorni a Forlì (nel territorio sono 1.395 i casi totali), mentre nel riminese, su 15 nuovi casi (6 asintomatici, 9 sintomatici), 7 sono stati identificati perché contatti di casi già noti (di cui 4 in ambito familiare e 3 di amici) e 5 casi sono stati individuati in seguito alla manifestazione di sintomi (nel riminese il totale sale a 2.607). Considerando anche le 5 nuove positività a Cesena (1.136 il totale), il totale complessivo a oggi della Romagna è arrivato a 6.953.

Deciso incremento del numero dei contagi anche in tutta l’Emilia-Romagna: ben 163 per un totale complessivo di 35.577. Dei nuovi casi, 86 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Sul numero delle nuove positività influisce il numero record di tamponi processati, ben 13.054, cui si aggiungono 2052 test sierologici.
86 contagi sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Non si registra nessun decesso nel territorio emiliano-romagnolo, mentre anche oggi il bollettino riporta un numero molto alto di guarigioni, ben 140, che fanno salire il totale a 26416. Si segnalano 23 malati effettivi in più (il totale adesso è di 4.677) e 31 persone in isolamento a casa in più (4.465 il loro totale). E cala il numero dei ricoverati: 212, di cui 201 nei reparti Covid e 11 nelle terapie intensive.