Anche quest’anno si è conclusa l’iniziativa di solidarietà “Tutti i bambini e le bambine vanno a scuola!”, promossa dal Tavolo delle Solidarietà con il coordinamento dell’assessorato ai Servizi Sociali, per permettere alle famiglie in difficoltà di mandare a scuola i propri figli con un corredo scolastico completo e adeguato. Per quanto riguarda la città è stato consegnato materiale didattico a 185 famiglie per un totale di 356 bambini e ragazzi; nel forese il materiale raccolto ha raggiunto 46 famiglie per un totale di 80 tra bambini e ragazzi; il totale complessivo degli studenti riforniti è di 436, aiutando così 231 famiglie. La distribuzione, in città, è iniziata il 14 settembre e anche quest’anno sono stati utilizzati i locali messi a disposizione dall’Opera di Santa Teresa, in via don Angelo Lolli. La distribuzione del materiale è stata fatta anche nelle sedi decentrate di Castiglione, San Pietro in Vincoli, Roncalceci, Piangipane e S. Alberto.

“Siamo estremamente felici e soddisfatti dei risultati raggiunti – commenta l’assessora ai Servizi sociali Valentina Morigi – nonostante il momento delicato aggravato dalla crisi economica, grazie alla generosità delle persone che hanno preso parte all’iniziativa, siamo riusciti ad aiutare ancora più famiglie rispetto all’edizione precedente. Ci tengo a ringraziare, ancora una volta, i volontari e le volontarie che si sono impegnati nella raccolta e distribuzione, ma anche le famiglie ravennati e le associazioni/organizzazioni che hanno partecipato con altre donazioni lanciando un messaggio di solidarietà, generosità e spirito di inclusione”.

Alla tradizionale raccolta quest’anno si sono aggiunte anche altre due importanti donazioni: l’associazione il Terzo Mondo presieduta da Charles Tchameni Tchienga, la Cooperativa Terra Mia presieduta da Simona Ciobanu e il collettivo Un pugno al Covid-19 coordinato da Tahar Lamri, già attivi anche durante l’emergenza sanitaria, hanno donato 40 nuovi zaini e Andrea Frontali, privato cittadino che ha già sostenuto diverse iniziative di solidarietà organizzate dal Comune di Ravenna, ha donato la somma di 2mila euro con cui sono stati acquistati i materiali scolastici meno presenti nella raccolta.