Agenti di Polizia locale durante uno dei controlli in centro storico a Ravenna

La Polizia Locale di Ravenna, in collaborazione con la Guardia di Finanza, nell’ambito dei servizi attivati per il rispetto delle limitazioni imposte dall’emergenza coronavirus, in seguito ai D.P.C.M. del 13 e 18 ottobre 2020, nella serata di ieri, ha controllato oltre 40 persone, 2 esercizi di vicinato, 2 esercizi pubblici e un laboratorio artigianale.

Nel corso delle verifiche sono state diverse le irregolarità accertate, sia ai sensi della normativa covid sia per altre violazioni alle leggi sul commercio. In particolare in Piazza Kennedy e vie limitrofe in 4 casi si è proceduto a contestare il mancato uso della mascherina; in zona Giardini Speyer sono state elevate due sanzioni ad una ventenne ed un trentenne che bevevano alcolici da una bottiglia di vetro nonostante l’ordinanza lo vieti e, sempre nella zona degli Speyer, è stato sanzionato un esercizio di vicinato per la mancata esposizione dei prezzi.

Il personale intervenuto inoltre ha proceduto alla contestazione del previsto verbale ed al sequestro di fiori, in particolare rose, a carico di un venditore abusivo.