Il consiglio direttivo di InRomagna

Con la costituzione della società e la nomina degli organi direttivi è pienamente operativa la DMC InRomagna srl, promossa da Confcommercio e Confesercenti di Cesena, Forlì e Ravenna, con sede nell’hub turistico strategico dell’aeroporto Ridolfi di Forlì.

Presidente è stato nominato Augusto Patrignani, presidente Confcommercio provinciale Forlì-Cesena. Vicepresidente è Monica Ciarapica, presidente Confesercenti provinciale Ravenna. Fanno parte del consiglio direttivo Roberto Vignatelli, presidente Confcommercio Forlivese, Gianni Casadei, presidente di Federalberghi di Cervia Milano Marittima, Fabrizio Albertini, presidente Confesercenti Cesenatico, e Stefania Padoan dirigente Confesercenti forlivese.

“Inizia con progettualità ed entusiasmo ad operare – afferma il neoeletto presidente Patrignani – un soggetto unitario di promo-commercializzazione in ambito turistico che si pone interlocutore privilegiato con il sistema di governance turistica. La nostra ambizione è che InRomagna divenga collettore delle varie opportunità di sviluppo turistico territoriale. È nei momenti di difficoltà che occorre avere una visione futura, e trovare il percorso per concretizzarla e con InRomagna investiamo per il futuro del nostro territorio, puntando sull’alto livello di professionalità e competenze in questo settore. Scendiamo in campo certi di poter portare un contributo al gioco di squadra tra pubblico e privati per sostenere il turismo, che è il nostro petrolio”.

“Investiamo sul turismo romagnolo e regionale in maniera congiunta – aggiunge la vicepresidente Monica Ciarapica – intervenendo direttamente a sostegno di un settore strategico per il nostro sviluppo economico che ha necessità di infrastrutture adeguate e di un pieno collegamento grazie a un sistema rinnovato e potenziato della mobilità. Anche in ragione di questa istanza scaturisce la partnership con la società F.A che gestisce l’aeroporto di Forlì, che diventerà l’hub di riferimento per i flussi incoming in Romagna. F.A. e InRomagna opereranno in strettissimo collegamento”.