Il regista candidato all'Oscar Yorgos Lanthimos presenterà a Ravenna il suo nuovo corto Nimic

Sarà un’edizione interamente online del Ravenna Nightmare Film Fest, la 18esima della sua storia, quella che si terrà dal 31 ottobre all’8 novembre 2020, ma anche un’edizione ancora più ricca di ospiti ed eventi, in streaming su MyMovies.it, e questa partnership, coronamento di questa nuova edizione, permette al festival di raggiungere una dimensione ancora più internazionale, ottenendo una distribuzione della sua offerta artistica su tutto il territorio italiano e intercettando un target ancora più attento e interessato a quel lato oscuro del cinema di cui il RNFF è l’icona.

A rendere ancora più internazionale l’atmosfera del Festival, un ospite d’eccezioneMarco Bellocchio, celebre regista premiato con il Leone d’Oro alla carriera e il David di Donatello alla regia, al quale verrà attribuito lAnello d’Oro Special Edition, per il suo incredibile talento artistico. Inoltre, il volto del regista figurerà nel manifesto ufficiale della 18esima edizione del Festival. Tra i suoi capolavori quello scelto per rappresentare il lato oscuro del suo cinema sarà Sangue Del Mio Sangue, affine alle tematiche misteriose ed enigmatiche del RNFF. Il Festival assegnerà inoltre il premio Medaglia al Valore ai Manetti Bros. (nella foto sotto), registi e innovatori, che hanno contribuito al rinnovamento del cinema italiano. I due fratelli romani cresciuti fra i fumetti e i B movie, hanno fatto dell’innovazione il loro marchio di fabbrica, restando fedeli al loro immaginario pur spaziando tra i generi. Dei due fratelli verrà proiettato l’iconico L’Arrivo di Wang, il loro iconico giallo sci-fi dal gusto pulp.

Colonne portanti del festival saranno i Concorsi Internazionali di corti e lungometraggi, che faranno scoprire al grande pubblico nazionale il lato oscuro del cinema in formato corto e lungo. “Il concorso internazionale lungometraggi permetterà agli spettatori di compiere due importanti viaggi: uno puramente geografico – afferma la programmer Silvia Moras a proposito della selezione dei lungometraggi – e l’altro emotivo, introspettivo, magico. La possibilità di poter esplorare il mondo e nel contempo cogliere il meglio della produzione cinematografica internazionale rimanendo sul divano della propria casa ha sicuramente un grande valore aggiunto. Paesaggi, tramonti, tradizioni, colori, emozioni, ma anche paure, inquietudini, turbamenti e incubi. Il secondo viaggio ci guiderà nel lato più misterioso della cinematografia internazionale, intima e al contempo inquietante. Una sorta di traversata dantesca nei gironi infernali della psiche, attraverso gli sguardi dei registi e delle loro opere!” .

In merito alla selezione dei cortometraggi in gara, Roberto Artioli, referente del Circolo Sogni, dichiara: Per il circolo Sogni è sempre un piacere e un onore collaborare con il Nightmare Film Festival. Anche quest’anno il percorso cinematografico proposto dalla manifestazione è ricchissimo di opere di assoluto valore. Mondi oggi distanti e quasi irraggiungibili, per effetto delle restrizioni dovute alla pandemia, potranno essere scoperti grazie alla magia del cinema. Non vediamo l’ora di immergerci nella nuova edizione.

Nuovi protagonisti e volti noti popolano invece Contemporanea, la sezione che scopre e valorizza il lato oscuro del cinema moderno. Fra i nuovi volti Andrej A. Tarkovskij, il figlio del celebre regista, presenterà al festival il suo intimo omaggio al padreAndrej Tarkovskij-il cinema come preghieraun documentario biograficoche spiega la poetica del grande cineasta.
Molto atteso anche Donato Sansone, regista pulp che presenterà al Festival i suoi corti più famosi. Fra i volti noti invece torna Bertrand Mandico, che, dopo aver vinto il premio della critica nella scorsa edizione, propone un nuovo suggestivo lavoro: The Return of Tragedy, rinnovando la sua estetica creepy gender fluid.
Infine, fra tra le perle più interessanti di questa edizione due cortometraggi imperdibili: Nimic, il nuovo corto del regista candidato all’Oscar, Yorgos Lanthimos, autore di capolavori come The Lobster, La Favorita e Dogtooth, e The Fall, ultimo lavoro di Jonathan Glazer, apprezzatissimo per il suo film rivelazione Under the Skin.

La sezione Showcase Emilia-Romagna, nata per valorizzare i film prodotti sul territorio emiliano-romagnolo, in collaborazione con l’Emilia-Romagna Film Commission, avrà l’onore di presentare The Sky Over Kibera, nuova opera cinematografica del regista teatrale Marco Martinelli, Gli Anni Amari, l’intimo e potente omaggio di Andrea Adriatico a Mario Mieli, e Ascoltami, il disperato e fantascientifico dramma familiare di Andrea Recchia. Così dichiara: “La Regione Emilia-Romagna in questi anni attraverso i bandi di sostegno alla produzione cinematografica è riuscita a trasformare il territorio regionale – dichiara Davide Zanza, membro dell’Emilia-Romagna Film Commission – in un grande set cinematografico attraendo nuove produzioni e consolidando le nostre eccellenze professionali. Inoltre continua a sostenere e a far crescere i festival cinematografici come il Ravenna Nightmare Film Fest, che anche quest’anno porta all’attenzione dello spettatore un ricco e stimolante programma che si apre al mondo e dal mondo arriva verso il nostro territorio”.

Ritorna anche Ottobre Giapponese, la sezione dedicata alla cinematografia nipponica, che proporrà quest’anno una retrospettiva sul candidato all’Oscar Koji Yamamura, regista e animatore fra i più importanti di sempre, nonché uno straordinario documentario in anteprima nazionale: Mishima: l’ultimo dibattito, documentario sullo storico dibattito di Mishima di fronte ai mille studenti dell’università di Tokyo nel 1969. Nasce infine quest’anno Celebrazioni, la sezione che celebra i grandi nomi degli autori che hanno contribuito alla rinascita artistica del nostro Paese. Due sono i nomi che verranno onorati quest’anno: Federico Fellini, in occasione del centenario dalla nascita, tramite la proiezione del documentario Fellini fine mai di Eugenio Cappuccio, che svela i retroscena della vita del grande regista, e Dante Alighieri, aspettando il settecentenario della morte, tramite la proiezione delle opere animate del regista Boris Acosta, animatore e appassionato della Divina Commedia. Infine Speciale Halloween, proporrà il pilot dell’ultima straordinaria docuserie creata e scritta da Luca Ruocco con la regia di Paolo Gaudio, Il Giro dell’Horrorsullo stato attuale del cinema horror italiano.