Cambia nome ma non gli obiettivi la “Notte d’Oro” che quest’anno si terrà sabato 17 ottobre con la denominazione di “Notte per Dante”, rientrando così negli eventi programmati per il settecentesimo anniversario della morte del poeta.
“Tutte le proposte, dagli eventi culturali alle visite guidate – ha detto il sindaco Michele De Pascale alla presentazione mercoledì 14 in Comune – saranno indirizzate a Dante, saranno su prenotazione obbligatoria e naturalmente si realizzeranno nel pieno rispetto delle ultime disposizioni anti Covid decise dal Governo”. A tal proposito sia il sindaco che l’assessora alla Cultura, Elsa Signorino, hanno sottolineato gli enormi sforzi che le istituzioni culturali ravennati stanno facendo per assicurare, anche in questo periodo condizionato dal Covid e da norme molto stringenti, una offerta culturale adeguata alla città. “Come ci siamo detti più volte – ha detto in merito l’assessora – la cultura non si ferma, anche perché fa parte integrante della vita della città”.

Un momento della presentazione della "Notte per Dante"
Un momento della presentazione della “Notte per Dante”

L’inaugurazione ideale della “Notte per Dante” sarà sabato 17 ottobre alle 11 quando sulla tomba del poeta sarà ricollocata la Croce donata da Paolo VI in occasione del precedente anniversario dantesco e che è stata benedetta da papa Francesco sabato scorso, in occasione della visita della delegazione ravennate al pontefice.

La “Notte per Dante” prevede numerosi eventi e terminerà entro mezzanotte. Tra gli appuntamenti, una anticipazione delle luminarie di Natale, con le vie Corrado Ricci, Mazzini e Gordini, illuminate da endecasillabi che riproducono gli ultimi versi delle tre cantiche della Divina Commedia.

E poi monumenti diocesani aperti, mostre, come “Dante nell’arte dell’Ottocento. Un’esposizione degli Uffizi a Ravenna” ai Chiostri francescani, e visite guidate; concerti, iniziative per i bambini e momenti performativi. Tutto nel rispetto delle normative anti Covid: tanti eventi diffusi, con ingressi contingentati e prenotazioni obbligatorie. Dunque sono tante le visite guidate proposte per l’occasione.

“Silent Play per Dante”, alle 19, 19.30 e 20 consente un’esperienza totalmente immersiva e di grande suggestione, un percorso teatrale poetico e coinvolgente. Ma sono visitabili anche il Palazzo della Provincia, alle 17 alle 17,30 e Palazzo Merlato dalle 18 alle 22 su prenotazione.

Lo speciale “Mosaico di Notte”, dalle 19 alle 21, porta i visitatori alla Basilica di San Vitale e al Mausoleo di Galla Placidia; mentre il Cammino di Dante propone nuovi percorsi arricchiti da passaggi inattesi, momenti lirici e letterari.

Alle 17 in Biblioteca Classense con Serata Neruda verrà presentato il libro Delitto Neruda di Roberto Ippolito, a Palazzo Rasponi dalle Teste invece il Laboratorio Aperto di Ravenna e alcuni suoi protagonisti: la webseries My RavennaLegami e Contrasti, una mini serie per il Web ambientata a #Ravenna, pensata da giovani sognatori locali appassionati di cinema e della loro citta’. Sara’ presente il regista Simone Pelatti.

A seguire la presentazione del video Aspettando il Paradiso; del Cammino di Dante il percorso culturale, artistico, filosofico e spirituale tra Ravenna e Firenze, illustrato da Lara Fantoni della Città metropolitana di Firenze e Tommaso Triberti, sindaco di Marradi, Oliviero Resta, Silvia Rossetti e Massimiliano Venturelli; infine di “Dante VR La Divina Commedia Virtuale”: il viaggio con gli occhi di Dante, progetto di produzione cinematografica crossmediale che segue il percorso formativo realizzato nell’ambito dei Laboratori Aperti Emilia-Romagna.

Al Mercato Coperto alle 19, Alessandra Carini, Antonio Sodano e Ahmet Poljac, presentano una mappa per giovani viaggiatori frutto di un progetto nato negli anni ’70 a Copenaghen, che tocca oggi oltre trenta tra le maggiori citta’ europee; e alle 21 Francesco Dominelli racconta La Divina Commedia Riveduta e Scorretta.

Per la musica, alle 17 al Teatro Alighieri, Giovani in Musica 2020 XVI edizione, il concerto per l’assegnazione delle borse di studio ai migliori diplomati nell’anno accademico 2018-2019 dell’Issm Giuseppe Verdi. A Palazzo Rasponi dalle Teste la Maquina Parlante, una performance unica, dove tradizione e modernita’ si intersecano magicamente dando vita a un sound inedito e originale.

Infine, per i più piccoli si spazia tra lo spettacolo Oz, tratto da I libri di Oz, giocoleria, alchimia, trampoli e musica medioevale.

Dal 17 ottobre è possibile vedere la Croce che fu donata da Paolo VI in occasione del VII centenario dalla nascita di Dante, nel 1965 e benedetta da Papa Francesco il 10 ottobre scorso, alla Tomba di Dante, aperta fino alle 23, per l’occasione.

Nel rispetto delle normative anti-covid, tutti gli appuntamenti sono su prenotazione. Sul sito www.turismo.ra.it, nella pagina dell’evento Notte per Dante, oltre al programma completo dell’evento, sono presenti i link di prenotazione. E’ necessario presentarsi 10 minuti prima di ogni evento. L’iniziativa è promossa dal Comune di Ravenna in collaborazione con la Cabina di Regia del Centro Storico, con il prezioso sostegno della Cassa di Ravenna.