E’ stato approvato, nella seduta di giunta del 18 novembre, il progetto Cerviability, un percorso di partecipazione che intende favorire l’autonomia delle persone con disabilità costruendo un nuovo modello di formazione e inclusione lavorativa nel settore dell’accoglienza turistica.

Promosso dal Comune di Cervia e dalla coop San Vitale, finanziato dalla Regione Emilia Romagna e sviluppato in partnership con Ial, Ascom, Casa della Salute Isotta Gervasi, Iscom e Un posto a Tavola Onlus, il progetto è costruito secondo un approccio territoriale e partecipato. Dalle attività svolte durante la fase di studio attraverso interviste, questionari, webinar e attività di confronto con varie realtà del territorio è emerso quanto la diversità costituisca una risorsa e quanto possa essere uno stimolo importante per formulare proposte di sviluppo innovative tanto da poter raggiungere l’obiettivo di portare Cervia nel 2025 a diventare una città a misura di tutte le persone, valorizzate nelle loro differenze come potenzialità di crescita per il territorio. Il progetto intende portare ad una crescita anche nell’ambito della offerta turistica che potrebbe diventare maggiormente diversificata e attrattiva, vettore di sviluppo sostenibile per l’ambiente, così come di benessere diffuso e lavoro di qualità per gli abitanti.

Il documento riporta il percorso affrontato, le azioni da mettere in campo e lo scenario prospettato per il 2025 in cui ci si aspetta: un aumento e diversificazione dell’offerta turistica anche oltre la stagione estiva, un aumento dell’offerta di posti di lavoro attraverso percorsi di inserimento lavorativo di qualità per persone disabili, una diversificazione /aumento dei target turistici, un aumento della consapevolezza sui temi di inclusione e accessibilità da parte della cittadinanza.