La Messa per la Virgo Fidelis

Si è svolta questa mattina nella chiesa di S. Maria del Torrione la Messa in occasione della Virgo Fidelis, patria dell’Arma dei Carabinieri celebrata da don Alberto Brunelli, vicario generale dell’Arcidiocesi di Ravenna e Cervia e dal parroco Paolo Pasini, nel pieno rispetto della stringente normativa sulla prevenzione del contagio da COVID-19. Si ricordava anche il 79° anniversario della Battaglia di Culqualber.

L’immagine ufficiale di S. Maria “Virgo Fidelis, nel bassorilievo in gesso dorato custodito presso la cappella del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri di Roma, coglie l’evento dell’Annunciazione. Il “Si” della Vergine alla volontà di Dio rappresenta un momento umile, senza riserve e di assoluta fedeltà.

La battaglia di Culqualber . Fu combattuta in Etiopia tra il 6 agosto e il 21 novembre 1941 fra italiani e britannici. In quella battaglia il 1º Gruppo Mobilitato dei Carabinieri si immolò quasi al completo nella difesa del caposaldo, con tale valore che, ai pochi sopravvissuti, gli avversari tributarono l’onore delle armi. Oltre a numerose menzioni e decorazioni individuali, per il comportamento tenuto dall’intero reparto, alla bandiera dell’Arma stata concessa una medaglia al valori militare