In considerazione della difficile situazione economica legata alla pandemia di Coronavirus e alle conseguenti misure per il contenimento della diffusione del Covid-19 la giunta del Comune di Ravenna ha deliberato il differimento, da parte delle attività commerciali in affitto in spazi di proprietà dell’Amministrazione, delle rate di canone di locazioni e delle concessioni patrimoniali.

“Da quando si è ripresentata in maniera più evidente la diffusione del Covid-19 – dichiara l’assessore alle Attività produttive Massimo Cameliani – e, soprattutto, da quando l’Emilia-Romagna è passata in zona arancione la crisi economica si è fatta molto pesante e anche le attività commerciali sono state molto penalizzate. Per questo abbiamo deciso di contribuire ad attenuare il peso delle incombenze posticipando e in alcune situazioni rateizzando il canone di affitto”.

Sono state individuate due modalità: le attività che avevano in scadenza entro il 31 ottobre 2020 i canoni di locazione/concessione patrimoniale possono effettuare il pagamento entro il 31 dicembre 2020, senza addebito di spese o interessi di mora; gli esercenti che hanno tali scadenze tra il 1° novembre 2020 e il 31 gennaio 2021 possono effettuare il pagamento entro il 30 aprile 2021 in unica soluzione oppure rateizzandolo, senza addebito di spese o interessi di mora. Le rate dovranno essere mensili, di uguale importo, a partire dalla scadenza e fino al 30 aprile. Eventuali pagamenti già effettuati sono esclusi da questi meccanismi