Mokulu, attaccante del Ravenna
Mokulu, attaccante del Ravenna

Al quinto tentativo il Ravenna non riesce ancora a raccogliere punti in trasferta. Nella gara contro il Matelica, disputata sabato 7 novembre allo stadio di Macerata, i giallorossi sembravano potere finalmente rompere l’incantesimo. Dopo avere recuperato uno svantaggio di due reti, la squadra allenata da Giuseppe Magi si trovava nella invidiabile condizione di giocare con un uomo in più a 10 minuti dalla fine. Ma invece, su uno degli ultimi attacchi avversari, i giallorossi hanno incassato un goal non proprio irresistibile e sono usciti ancora una volta battuti in trasferta. La sconfitta è abbastanza critica, non tanto per la classifica, quanto perché al Ravenna è sfuggita di mano una gara che era piuttosto facile condurre in porto guadagnando punti. Queste sconfitte evitabili incidono di più sulla fiducia di una squadra delle giornate negative dove quasi nulla funziona.

Rimane l’ottima serata di Benjamin Mokulu, autore di due gol purtroppo inutili. Il cannoniere belga è arrivato a cinque reti realizzate e sta gareggiando per la palma di capocannoniere. Rimane invece l’impressione che nelle gare in trasferta basti sempre molto poco agli avversari per arrivare al goal: la resistenza giallorossa appare sempre piuttosto friabile. Per fortuna le gare in casa hanno fino adesso offerto un’altra impressione sulla squadra di Magi, capace di affrontare con successo già tre partite contro potenziali avversarie dirette di bassa classifica. Mercoledì un altro impegno infrasettimanale di questo tipo attende il Ravenna in casa contro il Gubbio, partito assai male. Domenica 15 novembre è in programma allo stadio Dino Manuzzi il derby contro il Cesena. Il tutto mentre il regolare svolgimento del campionato è minacciato dal Covid che ha già provocato diversi rinvii di gare domenica scorsa.

Antonio Rinaldi