Un momento dell'inaugurazione
Un momento dell'inaugurazione

Una dotazione di parcheggi più adeguata per il Cmp (la sede Ausl di via Fiume Montone Abbandonato, in cui vi sono servizi sia distrettuali sia del Dipartimento di sanità pubblica, oltre al Cup e ai prelievi), grazie all’apertura del nuovo parcheggio, realizzato, come previsto nel Piano Unitario, nell’area adiacente il Cmp stesso, inaugurato venerdì 13 novembre alla presenza del sindaco di Ravenna Michele De Pascale, del Direttore Generale dell’Ausl Romagna Tiziano Carradori, del direttore del Distretto di Ravenna Roberta Mazzoni, del direttore dell’unità operativa “Attività tecniche” dell’Ausl Romagna Enrico Sabatini e dell’ingegner Francesca Luzi dello stesso servizio.

Si tratta di un’area di sosta di circa 7.450 metri quadrati su cui sono stati ricavati 216 posti auto. Di questi 164 sono dedicati all’utenza e 52 alle auto di servizio aziendali, per le quali 20 posti sono predisposti con colonnina di ricarica per automezzi elettrici, a testimonianza della ormai nota sensibilità dell’Ausl Romagna per gli aspetti anche ambientali; e lo testimonia anche il fatto che l’illuminazione del parcheggio è stata realizzata con lampioni e lampade a led, programmati per la riduzione dell’illuminazione del 50 per cento dalle ore 22 all’alba. Il costo dei lavori, che sono durati circa 4 mesi, è stato di 900mila euro. Il progetto prevede, a più lungo termine, il raddoppio del parcheggio stesso, nell’area attigua, creando altri 200 posti auto circa. Si dà intanto risposta ad una esigenza che, nel corso degli anni, si era fatta sempre più pressante, anche a seguito dell’ampliamento dei servizi presenti al Cmp, come sottolineato dal dottor Carradori e dalla dottoressa Mazzoni.

“L’ampliamento del parcheggio del Cmp è un investimento molto atteso ed era già previsto quando il Centro è stato realizzato molti anni fa – ha aggiunto il primo cittadino De Pascale -. Sappiamo che l’area del parcheggio attuale è molto congestionata soprattutto nelle ore della mattina ed è frequentata in particolare da un’utenza spesso fragile, dunque ampliare lo spazio di parcheggio diventa una soluzione logisticamente molto più comoda per tutti quei cittadini che si devono rivolgere a un presidio fondamentale della sanità territoriale del comune di Ravenna”.