La chiesa di Carabayllo

A Carabayllo si prepara una grande festa:lunedì 16 novembre, dopo oltre 8 mesi di “digiuno eucaristico”, don Stefano Morini, il sacerdote fidei donum che guida la nostra missione diocesana alla periferia di Lima, celebrerà la prima Messa con la comunità dopo un lockdown lungo e difficile. “Stiamo preparando un grande cartello di ‘benvenuto’ e organizzando al meglio l’accoglienza”, ci aveva spiegato qualche settimana fa.

E così, la prima cosa da fare è informare i fedeli. Anche con strumenti pratici come un video su Facebook per spiegare le norme anti-contagio per poter partecipare alla Messa. A partire dalla misurazione della temperatura all’ingresso, l’igienizzazione di mani e il passaggio delle suole su un tappetino igienizzante. E ancora l’autocertificazione e le distanze. Al posto del gesto della pace si farà un cenno e un breve inchino. Le norme per ricevere la Comunione sono le stesse utilizzate in Italia.

i.