Maria Mazzotti e la rituale torta con mono-candelina a ricordare i tanti anni a servizio di Ac

La notizia della scomparsa di Maria Mazzotti ha lasciato sgomenta la comunità ravennate e il mondo delle associazioni per le quali Maria ha prestato servizio, dedicando tempo, passione, entusiasmo e mettendo tutta la sua voglia di fare. Tra le associazioni che hanno avuto in dono l’impegno di Maria c’è l’Azione Cattolica. Qui di seguito vi proponiamo un breve ricordo che di lei fa Stefano Alberani, il presidente di AC Ravenna-Cervia.

“Senza Maria sarà una strana festa dell’adesione a Marina di Ravenna. Lei che c’era sempre e tutti gli anni festeggiava il compleanno proprio l’8 dicembre. Quel giorno ci portava le sue tessere e altri ricordi. Era quasi un rito nel rito quella torta con la mono-candelina a raccontare più di 90 anni di esperienza e tanti anni a servizio dell’associazione. Lei c’era sempre e i suoi parenti più stretti erano con lei. Solo quest’anno, per la prima volta, l’8 dicembre non era venuta a messa, così l’avevamo raggiunta noi al telefono, per farle gli auguri e ricordarle che eravamo insieme anche a distanza, che quel filo invisibile che collega la vita con l’Ac non si spezza con un virus. Sembra impossibile ora pensare ad un’adesione senza Maria e senza quella torta con la mono-candelina. Forse dovremo farci forza per pensare ad una festa dell’adesione, ma quando si potrà, siamo sicuri che sarà l’occasione di ricordare Maria, la sua presenza sorridente e garbata che ha seminato bene in ciascuno di noi e contribuito a rendere speciale l’AC a Marina di Ravenna”.

i.