La Messa in Cattedrale
La Messa in Cattedrale

Pur se con una presenza ridotta, nel rispetto delle normative anti Covid, i vigili del fuoco e la Marina militare hanno ricordato la loro Patrona, Santa Barbara, venerdì 4 dicembre. Per l’occasione ha presieduto la Santa Messa in Cattedrale l’Arcivescovo monsignor Lorenzo Ghizzoni, insieme a don Marco Galanti, cappellano della Capitaneria di porto. Erano presenti anche alcune autorità, tra le quali il sindaco di Ravenna Michele De Pascale.

Santa Barbara fu vergine e martire, vissuta intorno al III secolo dopo Cristo. Convertitasi al cristianesimo, fu rinchiusa per questo dal padre pagano in una torre e quando quest’ultima bruciò, la santa ne uscì intatta. In seguito fu condannata a morte e morì nel 306 d. C. E’ patrona di vigili del fuoco, marinai, artiglieri e genieri.

“Chiediamo l’aiuto di Santa Barbara – ha detto l’Arcivescovo nell’omelia – perché ci aiuti a vivere questo difficile periodo con prudenza e spirito di solidarietà. Ricordiamoci che dai nostri comportamenti possono dipendere non solo la salute, ma a volte persino la vita nostra e degli altri. Dobbiamo imparare a prenderci cura dei più deboli, un po’ come fa Gesù, che nel brano del Vangelo di oggi, ridona la vista a due ciechi. Dio si occupa sempre delle infermità dei suoi figli”.

i.