volontariato
Immagine di repertorio

Cambiano le modalità, ma anche in questo Natale il mondo del volontariato ravennate è vicino a chi è più in difficoltà, e lo fa attraverso due iniziative che sono state presentate nella mattinata di mercoledì 16 dicembre, sulla pagina Facebook di “Per gli altri – Centro di Servizio per il Volontariato di Ravenna”. La prima iniziativa, già avviata, è la “Piazzetta della Solidarietà online 2020”, che sostituisce La tradizionale Piazzetta della Solidarietà, che si teneva dal 2016, per le vie del centro, negli spazi offerti dal Comune di Ravenna e dall’agenzia TuttiFrutti (che collabora anche ai progetti di quest’anno) e dove venivano allestiti gli stand natalizi da parte di molte associazioni di volontariato, con lo scopo di incontrare i cittadini e far conoscere i propri progetti solidali.

“E’ già possibile, collegandosi a www.perglialtri.it/piazzettasolidarietàonline – ha spiegato Denise Camorani. direttrice di Per gli altri ODV – Csv di Ravenna) – visitare uno spazio specifico dedicato alla Piazzetta. In questo spazio virtuale intendiamo raccogliere e rendere disponibili a dei brevi video, materiali promozionali, racconti, con cui ogni associazione di volontariato può presentarsi. Così l’associazione può far conoscere la propria storia, la propria attività, i progetti in corso e quelli ideati per il 2021 e le eventuali raccolte fondi che ha in programma. E’ uno spazio di condivisione sempre aperto e sempre aggiornato che ogni cittadino può consultare”. Per inviare il materiale informativo si può utilizzare l’indirizzo di posta elettronica redazione@perglialtri.it. Ogni informazione presente viene poi reindirizzata ai diversi canali social, in particolare Facebook, Twetter, Instangram.

Il 20 dicembre, invece, si terrà una iniziativa che sostituisce il tradizionale “Natale in compagnia”, il pranzo della solidarietà che veniva offerto alle persone indigenti e che quest’anno sarebbe giunto alla quindicesima edizione. “Alle 15 di domenica 20 dicembre, sul sagrato della chiesa di Santa Giustina – ha spiegato Mirella Rossi presidente della Consulta del volontariato – con l’aiuto di volontari, anche di Mistral, distribuiremo circa 280 pacchi-dono ad altrettante famiglie bisognose, individuate attraverso la Caritas e altre realtà di volontariato. Ogni pacco contiene, pasta, panettoni, dolci e altro ancora, frutto della donazione di singole persone e di alcune aziende del territorio ravennate. Sarà un modo per far sentire meno sole queste famiglie, in occasione del Natale”.

Il volontariato non si ferma, quindi, neanche di fronte ai tanti problemi ed ostacoli causati dal Coronavirus.
“Anche ora la fase è difficile, dobbiamo cercare di dare uno sguardo a chi ha più bisogno – ha affermato l’Assessore al Volontariato Gianandrea Baroncini – e la presenza preziosa di tanti volontari ci aiuta a farlo. La soluzione che è stata trovata per quest’anno, con queste due iniziative, consente di rispettare tutti i criteri di precauzione e di mandare un forte messaggio alla comunità: noi ci siamo”.