Pala de Andrè, uno dei due punti per il vaccino anti-Covid in Romagna

Anche per l’Emilia-Romagna arriva il ‘Vaccine day’. Domenica 27 dicembre, come stabilito a livello nazionale, le prime dosi del vaccino Pfizer-BioNtech (9.750 in tutt’Italia) verranno somministrate ai primi 975 professionisti della sanità regionale tra medici, infermieri e operatori socio-sanitari, con precedenza a chi a sua volta si occuperà di portare avanti la campagna vaccinale.

L’organizzazione della giornata è in carico alle singole Aziende sanitarie, con la supervisione della Regione. “Ci siamo mossi in tempi rapidissimi- sottolineano il governatore Stefano Bonaccini e l’assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini- per essere pronti il 27 dicembre, giornata che possiamo definire storica. Abbiamo lavorato insieme alle aziende sanitarie per mettere in campo un’organizzazione complessa, che ci consentirà di avviare il percorso di uscita dalla pandemia. Il 27 dicembre sarà un giorno tanto atteso quanto importante e siamo certi che tutto andrà per il meglio”.

Ogni Azienda sanitaria dell’Emilia-Romagna ha già predisposto il luogo esatto, all’interno delle proprie strutture sanitarie, dove verranno somministrate le dosi: a Piacenza il laboratorio analisi dell’ospedale; a Parma l’ospedale Maggiore; a Reggio Emilia nell’ex ospedale Spallanzani; a Modena nell’aera di riabilitazione dell’ospedale di Baggiovara; a Bologna in Autostazione e alla Casa di residenza Cardinal Giacomo Lercaro; a Imola nel Medical centre dell’Autodromo; a Ferrara all’ospedale Sant’Anna di Cona; in Romagna al Pala De Andrè di Ravenna e in Fiera sia a Rimini sia a Cesena. Saranno vaccinati 50 operatori a Piacenza, 100 a Parma, 100 a Reggio Emilia, 150 a Modena, 225 più 50 per una Cra a Bologna (incluso il personale del Rizzoli), 25 a Imola, 50 a Ferrara e 225 in Romagna.

Ogni azienda sanitaria si è dotata di una propria cabina di regia interna per l’organizzazione delle vaccinazioni e ha inoltre inviato al Ministero della Salute i nominativi di medici e infermieri che il 27 vaccineranno i propri colleghi. Nel complesso, la prima fase della campagna vaccinale in Emilia-Romagna coinvolgerà circa 180.000 professionisti della sanità e delle strutture per anziani e disabili. Le dosi di vaccino partiranno dal Belgio la Vigilia di Natale, giovedì 24 dicembre, e saranno consegnate direttamente da Pfizer in un unico punto nazionale, allo Spallanzani di Roma, il 26 dicembre, per essere poi ripartite tra le Regioni e le pubbliche amministrazioni dall’Esercito.

Le dosi saranno distribuite in ‘cryo-box’, all’interno di borse termiche, per mantenere la temperatura di 2-8 gradi. L’orario di inizio per la vaccinazione in Emilia-Romagna, che sarà lo stesso per tutte le aziende, sarà definito nei prossimi giorni.